Nov 22

Arcoveggio: giovani rampanti all’Arcoveggio

Ippodromo BolognaIl gotha delle redini lunghe fa tappa a Bologna. Puledri in vetrina nel centrale, un miglio dai notevoli connotati tecnici, schema tattico lineare, grosse individualità in pista e nessuna figura di secondo piano: questa la sfida, che ha nei binomi Pietro Gubellini/Limbo Dei Venti e Louvre/ Bjorn Lindblom i più attesi. Ma Enrico Bellei non parte certo battuto, con il suo Ligatus, e per Lady Men e Last Minut di No la vittoria è tutt'altro che una chimera.
Non va trascurato neppure il facoltoso Laird, potente allievo di Jan Nordin che si avvarrà delle talentuose mani di Roberto Andreghetti, al ritorno da una breve vacanza rigenerante, ma soprattutto da un'esaltante vittoria parigina in sulky all'indigeno Ghibellino.
Lasciamo il clou per andare alla prova di spalla, la sesta corsa, nella quale otto femmine di tre anni regaleranno pillole di classe e spettacolo in un contesto piuttosto equilibrato per il quale si propongono Indra November, con l'onnipresente Bellei, Ispana Fi, guidata da un lanciatissimo Beppe Lombardo Jr e Invidia, allieva della coppia Inverardi /Andrea Farolfi.
Alle 14.05 puledri in pista ad aprire le danze, con Lifegate di No verso un meritato successo dopo l'inopinata squalifica di qualche giorno fa, mentre il ruolo di valletto ben si addice al debuttante Latin Lover Ans, atout del top driver Pietro Gubellini, con Lorek ed Heikki Ahokas ad inseguire il primo podio di una giovane quanto promettente carriera. Si prosegue con i gentleman, che alla seconda daranno vita alla consueta sfida all'ok-corral in sediolo ad esperti anziani, tra i quali segnaliamo lo stakanovista Drazen D'Aghi, le cui chance vengono sensibilmente enfatizzate dalla guida di Michele Canali, mentre alla terza comincerà lo show di Enrico Bellei, assai atteso assieme ad Elemon Rum, declassato nella compagnia. La collaudata connection formata da Beppe Lombardo jr e Mauro Baroncini sta vivendo uno scorcio di 2007 assai ricco di successi ed alla quarta si presenta favorita con la regolare Inviata D'Italia, mentre in un complesso doppio chilometro posto come quinta corsa, azzardiamo Gilbert Cr, training teutonico e grande classe per tenere a bada gli aitanti Grecale As e Giglio, guarda caso allievi rispettivamente di Enrico Bellei e Pietro Gubellini. Il pomeriggio si avvia verso l'epilogo che prelude alla giornata gentleman con tanto di Tris prevista per sabato, ma prima dei saluti diamo il dovuto credito alle indubbie chance di cui godono Flareon Lb all'ottava ed Escobal Jet alla nona.

Questa news è stata letta 773 volte dal 22 Novembre 2007