Gen 25

Arcoveggio: Genesis insegue il Golpe

Ippodromo BolognaLa corsa Tris torna a Bologna in questo sabato di fine gennaio, nel quale gli sguardi del vasto popolo degli appassionati saranno volti alle immagini televisive che giungeranno da Parigi e dal magico week-end che inizierà con la disputa del Luxembourg e si concluderà con l'attesa kermesse domenicale imperniata sul Prix D'Amerique. Prova equilibrata e dalla collaudata formula ad handicap per il Premio Marino Global Promotion, programmato sulla media distanza e riservato a venti anziani divisi su due nastri omogenei e ricchi di prestigiose individualità.
Davvero numerosi i candidati alla vittoria, con una particolare menzione per due neo-anziani dalla forma al diapason e dalla guida ricca di fascino, posti entrambi al secondo nastro: Genesis, con il vicecampione Italiano Roberto Vecchione, e Golpe del Rio, ex promessa giovanile che il grande Giancarlo Baldi propone con estrema fiducia. La disamina della prova continua con gli inseguitori e con le indubbie chance di Eraclito Laser, un allievo del rilanciato Moreno Maccagnani lesto con i nastri e dalla forma in continuo progresso, mentre per Dollaro Tab e il campano Gennaio Riccio l'obiettivo è rappresentato dal podio. Risaliamo le fila e ci troviamo al cospetto di un compatto plotone di fuggitivi, dalla esperta Eulialia al regolare Dragoncello Pl, per non parlare dello specialista Balio Mn e di Castore Gas, potenziale black-horse della contesa.
Non solo Tris per il sabato bolognese, ma anche un sottoclou per giovani di belle speranze posto in apertura di pomeriggio, alle 15.00: un miglio che Le Grisbi e Loceri sembrano prenotare in sede di pronostico davanti ad un inviato di casa Baldi, l'amletico Lloyds Bi. Gentlemen in vetrina alla seconda, un miglio per quattro anni nel quale Imperial Ponz inscenerà la prevista fuga in avanti per sfuggire al serrate di Istwood Pz e regalare pathos all'ennesima sfida Raspante /Canali, mentre alla terza toccherà a Levis Bi ricoprire il ruolo di soggetto più atteso e alla quarta si segnala un altro allievo di Jan Nordin, il figlio di Varenne, Iceman Gar. Varcata la seconda metà del pomeriggio, ecco entrare in scena gli anziani per dar vita all'ennesima manche del Trofeo Croce Rossa, con la coppia Darico/Vito Palio in grado di ambire al gradino più alto del podio e con El Dorador Effe da seguire per una piazza. Alla sesta, attenzione a Irgoli e Paolo Molari, mentre la settima può regalare a Cortez Gar il successo sfuggito per un malaugurato errore una settimana fa, e l'ottava ben si adatta alle qualità della velocista Final Word, ennesimo atout di Giancarlo Baldi.

Questa news è stata letta 546 volte dal 25 Gennaio 2008