Feb 1

Capannelle: gli appuntamenti clou della riunione invernale

Ippodromo CapannelleLa riunione invernale dell’Ippodromo delle Capannelle è imperniata sulle corse in ostacoli. Con le sue cinque grandi corse disseminate in un mese, si può accostare a quella grandiosa di Cheltenham, in Inghilterra : corse non affollatissime, ma altamente selezionate nei partecipanti.
Le corse in ostacoli sono le antesignane delle attuali corse in piano ed ebbero inizio quattro secoli orsono in Inghilterra. Oltre Manica i nobili si sfidavano per stabilire quale fosse il cavallo più forte: si correva da un punto all’altro dell’orizzonte e poco contava quali fossero gli ostacoli naturali di vario genere che disseminavano il percorso.

Domenica 3 febbraio

Lo Steeple Chase di Capannelle (mt. 4.200 gruppo III Steeple Chase), ha trent’anni di vita ed è riservato ai cavalli di cinque anni e oltre. In Italia costituisce la prima tappa obbligata per un cavallo "steepler", che abbia come obiettivo e sogno il Merano.

Domenica 10 febbraio

Il Criterium di Inverno (mt. 3.500 metri, siepi, gruppo II siepi ), si configura come uno dei momenti più esaltanti della riunione. Appuntamento di conio recente, ha debuttato negli anni 80, ha ottimamente valorizzato la riunione invernale ed ha fornito ai giovani cavalli di quattro anni l'occasione più importante per decollare ad alto livello.

Domenica 17 febbraio

La Gran Corsa Siepi (mt. 4.100, gruppo I siepi), considerata il vero e proprio “piatto forte” della riunione, ha una storia di oltre cinquanta anni di vita. E' nata subito dopo la guerra per felicissima intuizione della Società Capannelle e dell'Unire con la Società degli Steeple Chases d'Italia. Fu un successo spaventoso dal punto di vista spettacolare: l'ippodromo era stracolmo, tanto che il grande regista italiano Alessandro Blasetti vi si ispirò per la realizzazione di uno splendido documentario che intitolò “Ippodromi all’Alba”.

Domenica 24 febbraio

Il Premio Neni Da Zara (mt. 3.450 Gruppo III steeple chase), intitolato ad uno dei più prestigiosi proprietari italiani degli anni 50/60, chiude la stagione dell’ostacolismo. Grande in piano, Da Zara vinse il Derby con Diacono, ma rimase sempre un amante assoluto della disciplina degli ostacoli. E' una corsa riservata ai quattro anni che provano praticamente per la prima volta il severo steeple. Un trampolino di lancio, un gruppo tre interessante, degna conclusione della stagione invernale.

Gli Albi d’Oro sono pubblicati sul sito www.capannelleippodromo.it nell’apposita sezione accessibile direttamente dalla home-page

Questa news è stata letta 714 volte dal 1 Febbraio 2008