Feb 28

Arcoveggio: Limbo dei Venti star del clou

Ippodromo BolognaChiusura in grande stile per l'intenso mese di febbraio dell'Arcoveggio, con i tre anni a reggere il cartellone di un giovedì caratterizzato da molteplici spunti tecnici e dalla partecipazione di un nutrito numero di ospiti. Saranno sei i protagonisti della prova a maggior dotazione, un miglio con partenza dietro le ali della macchina nel quale spicca la prestigiosa presenza di Limbo dei Venti, allievo del team Gubellini, guidato dal vulcanico Pietro e grande promessa per la stagione classica che a breve entrerà nel vivo. Compito severo per il nostro favorito, annunciato in forma e capace di medie importanti sulla breve distanza: infatti sulla rotta Trieste/Bologna giunge all'Arcoveggio il dotato Lethal Mast, soggetto che vinse un clou sulla pista qualche tempo fa e che non nasconde ambizioni in chiave Gran Premio, mentre il vessillo locale sventola grazie alle celebri giubbe di Lolamar e Lory Trio, in sulky ai quali ci proveranno rispettivamente Lorenzo Baldi e Roberto Andreghetti. Di qualità anche la prova di spalla, un miglio per anziani nel quale Pietro Gubellini presenta il qualitativo Gladio D'Alfa, un cinque anni dalle cospicue qualità atletiche rientrato con un nulla di fatto in quel di Torino e oggi esaminato con grande severità dal ritrovato Contratto e dalla generosa Girofle, un'altra ospite lombarda che non nasconde aspirazioni di vittoria. Alle 14.00 il via ad un convegno di buona fattura con i tre anni impegnati sulla breve distanza, prova che potrebbe vedere ai primi due posti i compagni di paddock Leonor e Libido, entrambi griffati Dvm, con la femmina Leonor interpretata da Giancarlo Baldi, mentre il maschio Libido si avvarrà della preziosa collaborazione di Pietro Gubellini. Si prosegue e alla seconda Iselle As merita più di una fuggevole occhiata dopo un recente primo piano mattutino, mentre alla terza Lions Ross e Antonio Greppi aspirano alla vittoria e alla quarta, riservata ai gentlemen, azzardiamo la trio Fernandez, Fancy Bi e Dixon Om. Tornano in pista i quattro anni in occasione della sesta corsa, dove Inganna Lux sembra rivestire ruolo di primattrice con Index Roc valida alternativa, mentre all'ottava ecco Ex Viking Sec, grande promessa dai notevoli mezzi atletici, spesso condizionato da vicissitudini di carattere fisico. Alla nona infine ecco Capriz, vecchio guerriero in lizza per la vittoria in coppia con Roberto Andreghetti.

Questa news è stata letta 583 volte dal 28 Febbraio 2008