Apr 4

Capannelle: è tempo di Daumier

Ippodromo CapannelleQuasi due mesi ma sempre ad alto livello. È questa la proposta primaverile di Capannelle. In questo periodo ogni domenica appuntamenti di grande spessore e risalto tecnico: il Parioli, il Derby, l’Elena, il Presidente della Repubblica saranno i momenti clou della stagione che iniziamo ora a vivere intensamente. Come questa domenica che vede i tre anni alla ribalta assoluta con almeno tre corse meravigliose, assolutamente da non perdere, ciascuna in prospettiva futura. Pensate che nel pomeriggio saranno ben cinque su otto le corse riservate ai giovani e in quattro casi possiamo proprio dire che si tratta di prove di valenza tecnica notevole. Tre volte scendono in campo gli anziani e sempre in handicap mentre la quinta corsa per i tre anni è una reclamare. Il Daumier su tutto. Daumier oltre ad essere un artista come tutti i cavalli di Federico Tesio, il mago di Dormello che ha tracciato creando Nearco e Ribot, la strada maestra del turf moderno, dicevamo oltre ad essere un artista è stato anche un cavallo molto importante che con la giubba della Dormello Olgiata seppe trionfare nel Derby. Ora il suo nome viene ricordato grazie a questa corsa, una listed, che segna anche la chiamata definitiva romana in vista del premio PARIOLI che si disputerà tra due settimane sulla distanza del miglio mentre il Daumier si corre con cento metri di meno. I primi di questa corsa potranno dunque ripresentarsi in campo tra 14 giorni e con fondate speranze di ben figurare. Spesso il Daumier ha portato all’alloro della prima classica dell’anno. Proprio per questo ci provano in dieci e tutti o quasi con buon diritto. Dopo la vittoria nell’Optional ecco di nuovo in campo Diskussion, da Milano scende Fascinant che ha fatto intuire di possedere notevoli mezzi ancora forse non del tutto espressi. Sempre da San Siro si sposta Mastroianni in notevole crescita, tra i romani grande attesa nei confronti di Tenson che ha davvero impressionato come del resto Flower Of City ma sono da tenere bene d’occhio anche Remarque, il dernier cri Tihamah, Sintonia Di Su, Alca Driver e Green Wilde insomma tutti i protagonisti annunciati che non si risparmieranno lungo tutto il percorso, ne va del loro avvenire. Chiaramente in prospettiva futura anche il Lucio Canale sui 2200 metri, quest’anno la stessa distanza del nastro azzurro e nel ricordo di un grande appassionato di corse e di allevamento. Dunque è proprio il Derby che hanno nel mirino i sette protagonisti di questa corsa. I primi due all’arrivo potrebbero anche poi non correre più fino al nastro azzurro che non dimentichiamolo è in programma l’undici di maggio, solo tra un mese. Ci prova Sa Kin molto stimato e migliorato dopo il passaggio di età che è stato probante anche per Gibraltar Applied. Li sfida Vancliffe che allunga la distanza e che solo a tre anni ha esordito, prova Ligabue che ha dei mezzi, ci sono Di Day e Deuteronomio a rendere interessante e significativa la corsa. Chissà che il laureato di maggio non debba passare per questa giornata…. La terza corsa da non perdere assolutamente è anche quella che ci regalerà il maggior coinvolgimento emotivo, naturalmente sempre con i tre anni in campo. Il tradizionale Cloridano, un HP di valore, mette in gabbia i flyer sui 1200 metri, la distanza che più emoziona, quella di vivere in apnea dal primo all’ultimo metro. Vince spesso un cavallo buono soprattutto se tra i pesi alti. È un bel traguardo anche dal punto di vista tecnico con undici cavalli in campo e con la scala capeggiata da Le Baron Jenney che si è mostrato in costante progresso e proverà a far valere le sue ultime sortite di notevole spessore al cospetto di ottimi avversari come Mr Diktat, Powerful Speed, Natal Lad e, scendendo nella scala dei pesi altri attesi protagonisti come Golden Lory, Rambo Guest, Rudebox, Havana Tango e Aldo Pupa o ancora Saum e Anoush Ellah. Proprio una domenica da circoletto blu con la saga dei tre anni che si completerà con la bella maiden sui 1800 con nove pretendenti al successo, il viatico migliore per poter cominciare a pensare ancora più in grande. Buon divertimento.

Questa news è stata letta 595 volte dal 4 Aprile 2008