Apr 11

Arcoveggio: week-end di Gran Premi

Ippodromo Bologna Gran Premio ItaliaLa stagione classica 2008 riservata ai trottatori indigeni di tre anni entra nel vivo domenica 13 aprile con la disputa del bolognese Gran Premio Italia, da sempre appuntamento fondamentale del calendario ippico italiano, e da alcuni anni affiancato dal Gran Premio Italia Filly, interamente dedicato alle "lady" della stessa annata.
Nessuna defezione tra i nomi noti dell'elite generazionale nella prova Open, intestata alla Camera di Commercio di Bologna e programmata sulla distanza del miglio.
Dieci i cavalli al via, con il gotha dei nati nel 2005 pronto a darsi battaglia in attesa della discesa verso il Bel Paese del leader assoluto, Lord Capar, rimasto in Svezia a rifinire la preparazione e spettatore interessato del great event bolognese. Andiamo ora a conoscere uno per uno i dieci candidati alla successione di Ideale Luis nell'albo d'oro della corsa, partendo dall'unica femmina in gara, la dominatrice del Berardelli "in rosa", Letter From OM, una mangelliana portata ai vertici nazionali ed al record di 1.13.8 dal bravissimo Paolo Romanelli e nel frangente gratificata da un comodo numero uno dietro le ali della macchina. Dopo le concrete chance della rappresentante triestina, ecco un duo romano dal ruolino di marcia davvero convincente, Paolo Carta ed il suo Lacoste OM, ancora un campioncino nato nell'Allevamento delle Budrie, impostosi alla ribalta per due successi in terra campana sfociati nel record di 1.14.6, mentre per Lagas Bi e Daniela Nobili la partecipazione alla prova bolognese è il giusto premio ai notevoli progressi sin qui palesati dal figlio di Toss Out, acquistato a fine 2007 dall'appassionato Ernesto Fugazzola e titolare di un limite sulla distanza di 1.14.0. Proseguendo tra gli inquilini della prima fila, ecco un altro protagonista del primo scorcio stagionale, l'ennesimo portacolori giuliano in gara, Lethal Mast, che Tonino Castiello ha mirabilmente portato ad invidiabili picchi atletici e che si propone tra i papabili alla vittoria finale. Ma il tifo della tribuna bolognese sarà tutto per Leonardo Grif, un erede del grande Varenne portato all'eccellenza da Valter Castellani e ora tornato in training al Team Baldi che ne aveva curato le fasi iniziali della carriera. Dopo un 2007 esaltante, culminato con la vittoria del Criterium Torinese e con un ricco terzo posto nel milanese Gran Criterium, il portacolori della Scuderia Vitenzo ha varcato le Alpi per regalare emozioni e un secondo posto di spessore al suo team, rientrando però in chiaroscuro durante la primavera, mentre il talento di Roberto Andreghetti sarà messo a dura prova dal forte carattere di Leoner Of Brown, dominatore della Coppa D'Allevamento ad inizio carriera e splendido runner –up di Lord Capar nel Gran Criterium.
Passiamo alla seconda fila e alla nouvelle cri generazionale Le Roi Gar, atout di Enrico Bellei e soggetto in grande crescita, il cui ruolino di marcia parla di sei vittorie in sette uscite e di un record sulla breve distanza di 1.14.2, mentre al numero otto si avvierà il generoso Lando Correvo, sul quale Beppe Lombardo Jr, vestito della giubba gialla di Cesare Meli, consumerà la sua grande voglia di riscatto.
Il rooster si chiude con Legier Mb e Lanusei: il primo indossa la casacca rossoverde dei Biasuzzi ed è il vincitore del Criterium Arcoveggio 2007, che torna sotto le Due Torri con il podio nel mirino accompagnato dalla brillante guida di Andrea Guzzinati, il secondo debutta qui al gran ballo dei Grandi Premi improvvisato da un catch di comprovata abilità, Antonio Greppi.
I riflettori si accendono ora per illuminare la prova al femminile, il Gran Premio Italia Filly, con Lovely Bi in pole position a regalare l'ennesima chance classica ad Enrico Bellei e portare in dote una certa esperienza maturata in occasione della vittoria del Criterium Filly di Torino e del secondo posto nell'omologo Gran Criterium milanese; questo mentre Leonida Grif vanta forma al diapason, un recente piazzamento in 1.14 e grande feeling con il suo mentore Marco Smorgon. Salendo di numero in numero, ecco un'intrigante candidata al podio, Little Italy, genealogia regale, colori di Jean Etienne Dubois e guida di Romolo Ossani, mentre ai suoi fianchi si avvierà Lisa America, compagna di training di Lovely Bi affidata da Jerry Riordan alle abili mani di Andrea Guzzinati, che cercherà senza indugi la vittoria con l'ammirata dominatrice del Premio Allevatori Filly 2007. Tifo alle stelle per Lory Trio, guida di Roberto Andreghetti e colori dell'emiliana scuderia Trio, nonché un curriculum che la vede in primo piano nel fiorentino Premio Beatrice, mentre la collocazione all'estremità della prima fila potrebbe catapultare nelle prime posizione l'outsider Lady Men, carta di Riccardo Mazzarini. La disamina si ferma ora a L'Amoureuse, guida affascinante del "Diavolo Belga" Jos Verbeeck e training di Erik Bondo, una condizione atletica invidiabile che le ha regalato un recente piazzamento nelle poule romane, mentre per Lorraine Bi la prova bolognese rappresenta un rientro in prima categoria dopo un 2008 poco indicativo ma una estate 2007 vissuta da protagonista assoluta con la vittoria nella Coppa dell'Allevamento di Torino.
Ma lo spettacolo non è solo in pista: innanzitutto in collaborazione con la Biblioteca "Casa di Khaoula", ed in occasione della sua inaugurazione proprio in concomitanza del Gran Premio Italia, letture animate "Cavalli dal Mondo" e le animazioni ludico-pedagogiche HippoBimbo.
Ed ancora nel parco giochi dell'Ippodromo, spettacolo di attori e pupazzi dedicato alla lettura e all'importanza di avere un Libro per Amico.
Poi l'HippoTram per il giro nelle scuderie dei cavalli da corsa, occasione per un piccolo contributo alla Fa.Ce., i pony da cavalcare ed i maxigonfiabili per saltare, e lo spettacolo di magia Paolo&Elena Show: con l'allegria della grande festa per tutti !

Partenti Gran Premio Italia 2008

1) Letter From OM - Paolo Romanelli
E' la recente vincitrice del Berardelli, dominato da leader in un probante 1.13.6, unica femmina in gara, vanta genealogia di primordine e ha collocazione propizia per una prestazione da gradino più alto del podio.

2) Lacoste OM - Paolo Carta
Ancora un nato alle Budrie in evidenza nel panorama classico, con due prestazioni vittoriose a media considerevole in quel di Napoli , il figlio di Lemon Dra cerca la consacrazione ad alto livello facendo leva su di un sorteggio assai favorevole.

3) Lagas Bi - Daniela Nobili
La coppia Nobili / Besana ha un ruolo basilare sulla costante ascesa verso un ruolo d'elite di questo aitante figlio di Toss Out, che sarà il probabile movimentatore delle prime fasi della corsa, aspirando di diritto ad un posto nel marcatore.

4) Lethal Mast - Antonio Castiello
Tornare in contesti di livello assoluto è stato da sempre l'obiettivo di Tonino Castiello dopo i fasti degli anni ottanta, e Lethal Mast è un opportunista in possesso delle doti per continuare questa rincorsa dopo il brillante successo nel Dante di qualche settimana fa.

5) Leonardo Grif - Lorenzo Baldi
Si ricompone la coppia che dominò il Criterium Vinovo 2007 ribadendo grande feeling anche in occasione del Gran Criterium Milanese. Oggi, nonostante un paio di prove in chiaro scuro, il Varenne di casa Cariello merita grande considerazione in chiave successo.

6) Leoner of Brown - Roberto Andreghetti
Classe e talento ma anche un carattere non certo facile hanno accompagnato i primi scorci di carriera dell'atletico allievo di Edy Moni, vincitore della Coppa dell'Allevamento e piazzato nel Gran Criterium, oggi affidato alle sapienti mani di Roberto Andreghetti.

7) Le Roi Gar - Enrico Bellei
Il driver più vincente del trotto italiano presenta un soggetto in forte ascesa ma ancora tutto da scoprire ad alto livello, anche se le sei perle consecutive, il recente record di 1.14.2 ottenuto sulla pista ed il training di Claus Hollmann consigliano di non trascurarne le chance.

8) Lando Correvo - Giuseppe Lombardo Jr
La rinnovata partnership tra Beppe Lombardo jr e la Scuderia Bellosguardo propone un soggetto dalla forma rodata e dall'indubbio coraggio, che a percorso tatticamente favorevole merita una menzione tra i papabili al marcatore.

9) Legier Mb - Andrea Guzzinati
Il top-sire Lemon Dra presenta il suo ennesimo erede in questa corsa, un cavallo che non teme le corsie esterne, che assurse alla notorietà grazie alla vittoria nel Criterium Arcoveggio dopo percorso arrembante. Oggi, assieme ad Andrea Guzzinati, aspira ad un piazzamento.

10) Lanusei - Antonio Greppi
Debutto ad alto livello per il portacolori dell'appassionato Silvestre Carlisi, cavallo in progresso, coraggioso e ben guidato, che cercherà di fare esperienza in funzione futura.

Partenti Gran Premio Italia Filly, riservato alle femmine:

1) Lovely Bi - Enrico Bellei
Training di Jerry Riordan, mani di Enrico Bellei e un favorevole numero 1 sul sellino, questo il biglietto da visita della rosso-verde che torna in prima categoria dopo essere stata nel 2007 la vincitrice del Criterium Vinovo Filly e la seconda arrivata del Gran Criterium Filly.

2) Leonida Grif - Marco Smorgon
La prolifica fucina di Marco Smorgon propone un'erede di Varenne dalle cospicue doti atletiche che ne fanno una sicura protagonista, grazie anche alla forma al diapason e al buon sorteggio.

3) Little Italy - Romolo Ossani
Genealogia di primordine e gli intriganti colori di Jean Etienne Dubois per questa cavalla che segna il ritorno di Romolo Ossani in prove di livello: un piazzamento è nel mirino.

4) Lisa America - Andrea Guzzinati
Ancora un atout di Jerry Riordan, questa volta per i celebrati colori dell'italo-americano Lou Guida e con Andrea Guzzinati alle redini: è la vincitrice dell'Allevatori Filly e va attesa con grande considerazione per quanto sin qui mostrato.

5) Lory Trio - Roberto Andreghetti
Ha vinto con pieno merito il fiorentino Premio Beatrice; cavalla completa e in grande forma, andrà in pista con il tifo della tribuna felsinea, sempre attenta a driver e giubbe rappresentative della regione Emilia-Romagna.

6) Lady Men - Riccardo Mazzarini
Dopo Venere Ok e Alphacan ancora una protagonista classica in rosa per il figlio d'arte Riccardo Mazzarini, che dopo la sfortunata partecipazione alle poules romane sfrutterà appieno le doti di partitrice della sua ardente allieva per rincorrere un piazzamento.

7) L'Amoureuse - Jos Verbeeck
Coppia suggestiva alla quale si aggiungono Erik Bondo in cabina di regia e tante ambizioni in ambito classico per continuare un percorso iniziato con un incoraggiante quarto posto nel Premio Berardelli.

8) Lorraine Bi -
Ancora la giubba rosso verde della famiglia Biasuzzi in pista,questa volta con il training di Jan Nordin che ha forgiato con grande professionalità questa Lemon Dra che si rivelò a settembre dominando la manche femminile della Coppia dell'Allevamento in quel di Torino.

Questa news è stata letta 1239 volte dal 11 Aprile 2008