Mag 14

Padova: una maratona per ricordare

Sono passati più di dieci anni da quella maledetta notte, ma ricordare l'efferata uccisone degli agenti Borracino e Coffen è un dovere al quale la Società le Padovanelle non vuole sottrarsi , dedicando loro il clou della domenica , giornata nella quale verrà posta una corona nel luogo dell'eccidio. I cavalli ora , protagonisti generosi di una domenica nella quale ben quindici soggetti cercheranno gloria e ricca prebenda nella corsa a maggior dotazione, un handicap sulla lunga distanza con i contenenti divisi in tre equilibrati nastri. Allo start piace il vecchio ed indomito Zelo del Nord, con i suoi acciacchi , ma anche con la sua classe cristallina che oggi gli potrebbe regalare un piazzamento, mentre a venti metri, una terna di ottimi performer si candida per la vittoria, Artù di Casei, Contrappunto e Breznev As, tre specialisti della distanza e dello schema ai quali non fa difetto la forma atletica, con Divina Sugar , l'estrema penalizzata, in lizza per un compenso .
Ore 15.15 e riflettori puntati sulla sfida tra Guipavas e Genial Flying, prologo di un probabile per geniale Pizz alla seconda e Gotico Vita alla terza. E proprio dal driver di Gotico, Paolo Romanelli, iniziamo la disamina della quinta corsa dove il suo Zio Vania Pl è un serio indagato alla vittoria, mentre alla settima, il bravo e completo professionista giuliano propone Faina du Kras e per la ottava consiglia Erabay, che massimo Trevellin affida con ottimismo alle mani di Otello Zorzetto.

Questa news è stata letta 983 volte dal 14 Mag 2006