Apr 30

Padova: un Elwood Medium all’insegna dell’incertezza

Ippodromo PadovaTradizione e spettacolo racchiusi in un appuntamento giunto alla sua 105 edizione, un Albo D'Oro ricco di nomi altisonanti e tanta attesa da parte degli appassionati che giungono a Padova da tutta Italia, questo è l'Elwood Medium, tappa fondamentale per la carriera di trottatore indigeno di tre anni che da qualche tempo è affiancata da una manche interamente dedicata alla femmine. Otto al via e tanto equilibrio per il canonico rendez-vous sul miglio, un riuscito mix fatto di nomi noti del gotha della generazione 2005 e da qualche new entry pronta a esibire freschezza atletica e ambizioni in chiave classica, il tutto posto come sesta corsa di un pomeriggio che inizierà alle 15.10. La disamina parte da Lando Correvo, guida di un lanciato Beppe Lombardo Jr, numero uno d'avvio e una certa esperienza ad alto livello, elementi che uniti al tifo dei suoi allevatori, i padovani Palombarini, fanno del tre anni di casa Meli un candidato al podio, mentre per il romano Lacoste Om, atout di Paolo Carta, la recente prestazione bolognese è un buon viatico in vista della performance odierna. Si prosegue con Lory Trio, reduce da una doppietta nelle prove riservate alle femmine sempre in coppia con Roberto Andreghetti e oggi tra i più in vista, mentre per il facoltoso Leonardo Grif la prova odierna è un ennesimo esame dopo un rientro agonistico non propriamente all'altezza delle attese da parte di Lorenzo Baldi , con Leonida Grif e Marco Smorgon nei panni degli outsider. Uno scomodo numero sei, da sempre collocazione poco propizia nell'anello patavino, non sembra preoccupare Le Roi Gar ed il grande Enrico Bellei, mentre per Lars Trio e Lupin Bi il debutto in un Gran Premio è già un meritato premio per i progressi sin qui mostrati. La manche in rosa, quarta corsa del convegno, racchiude nel suo scarno campo partenti il meglio di una annata assai prolifica, con il pronostico affidato in termini assolutamente plebiscitari a Letter Frm Om, padovana di colori e giuliana di training, mentre sia Lefirst che Linette Ors vantano qualità e forma per ambire di diritto al podio. Uno sguardo anche sul contorno che ha in Enrico Bellei e nei suoi allievi i primattori almeno in sede di previsione, con Look Rivarco alla prima e Insole Bi alla terza attesi ad un facile risalto, mentre Arsenal Hall deve riscattare una sfortunata battuta d'arresto trovando però Daddy di Jesolo sulla sua strada, lasciando ai compagni di training Get Out alla settima e Indy's Lindy alla nona il compito di rimpinguare il già lauto bottino.

Questa news è stata letta 1519 volte dal 30 Aprile 2008