Mar 12

Arcoveggio: Tris “straordinaria” e giovani giumente

Menù speciale all'Arcoveggio in questa domenica di marzo dedicata al ristorante dell'Ippodromo, con la settima corsa riservata alle femmine di quattro anni e la bella, equilibrata nona gara assurta a Tris nazionale “straordinaria”.
Cominciamo esaminando il Premio Ristorante Hippogrifus, con sei giumente dalla carriera esemplare chiamate in scena sulla distanza del miglio all'insegna dell'incertezza: la cresciuta Farella Rl cerca consacrazione in un clou dopo numerosi successi ottenuti in categoria inferiore, mentre Fendi Bi è alla ricerca di una vittoria scacciacrisi. Force Brutale, poi, rappresenta un team in grande forma come quello capitanato da Cesare Meli, patron appassionato della Scuderia Bellosguardo.
Divertente, qualitativa e soprattutto avvincente si presenta la Tris, che raggruppa ben quindici anziani sul miglio, con nomination che si sprecano. Piace, ad esempio, Daiquiri Strong, una veloce femmina che corre con il contagocce offrendo sempre rendimento elevato, e che oggi potrebbe gestire la contesa giostrando da battistrada. Nel ruolo di lepre, ecco l'allieva di Pasquale Scoreggio, preda difficile per gli inseguitori, tra i quali sembra in grado di ben figurare Dickens Lj, vincitore in bello stile giovedì proprio sull'anello felsineo. Anche Dedalo Gas non può essere dimenticato per la sua aurea regolarità, caratteristica che ne fa un piazzato molto affidabile, con Zirconio alla ricerca di una scia che lo porti in zona traguardo con le energie ancora intatte e la possibilità di piazzare il suo pericolosissimo speed finale. Un discorso a parte merita Esprit Rl, al rientro dopo lunga sosta arrivata però al termine di una esaltante stagione fatta di successi in tutte le categorie, con vittorie in Tris e record di valore: se fosse solo vicino al rendimento della scorsa estate, non dovrebbe temere gli avversari odierni, ma noi, prudenti, lo inseriamo tra i papabili, senza esporci troppo.
Prime emozioni sin dalle 14.15 grazie a Gospel Bi, non un modello di regolarità, ma soggetto assai stimato dal team Biasuzzi; alla seconda gara indichiamo nello sfortunato Cane Sib un cavallo da seguire per i trascorsi e la classe, mentre alla terza si propone Franziska Grif, lasciando a Dustin Bi i favori del pronostico alla quarta. Prova inserita nella schedina Totip, la sesta, un'appassionante handicap sul doppio chilometro che regala a Delsanto una buona chance di piazzamento e a Driver Mo un'altrettanto notevole possibilità di vittoria, mentre alla ottava Gait Laksmy lascia il suo box trevigiano per inseguire almeno un piazzamento da podio.

Questa news è stata letta 3449 volte dal 12 Marzo 2006