Set 6

Capannelle: gran qualità in pista

Ippodromo CapannellePrima domenica si ma subito con i fiocchi, tra l’altro nobilitata dalla tris straordinaria che sarà l’Handicap d’Autunno. Sette corse in programma dopo che già si sarà corso anche di sabato. Ancora una volta un buon numero di partenti, 76 per sette corse. Un pomeriggio di qualità, questa la caratteristica che balza subito all’occhio, una domenica nella quale vale la pena di esserci, i motivi di interesse soprattutto tecnici non mancano davvero. Basta un nome per dare dimensione al pomeriggio, quello di Farrel uno dei big della generazione dei tre anni che si rimette in marcia dopo aver detto bene di se anche in Francia. Ha scelto Capannelle per ricomparire l’allievo di Bruno Grizzetti e prova sulla distanza dei 1800 metri del premio Beaugency al cospetto di ben 10 altri tre anni che hanno accettato di misurarlo ma chiaramente sarà lui il favorito opposto tra gli altri a Argentario, Jay Force, Once More Dubai, Sartorio, Tihamah. Una corsa che da sola vale la giornata ma che non sarà davvero l’unica ad allietare gli appassionati che avranno voluto dare la loro testimonianza nella prima domenica della stagione. No, davvero. Ecco infatti una corsa dal conio tradizionale, l’Handicap d’Autunno, ricordiamo che è tris straordinaria, che annuncia e precede la imminente stagione. 2000 metri in pista grande che emozioneranno il pubblico e che si contraddistinguono per valenza tecnica pregevole. Un nutrito gruppo di ottimi cavalli in campo capeggiati dal pesone di Ul Zincarlin che sconta la meravigliosa primavera a quota 62 chili seguito da Absolut Taft, El Biba D’Or, Urgente tutti cavalli dall’indubbio valore come del resto gli altri della scala che meritano tutti la citazione: Bon Spiel, Cape Martin, Rosso India, Combat Dance, Romanae Memento, Anice Stellato, People Mon Amour, Ortrud, Forth Loderdale e Individual King. Il divertimento è assicurato insieme al grande piacere di tentare di individuare il vincitore e non sarà facile. L’autunno a Roma è anche tradizionalmente il momento dei due anni, dopo che ieri hanno avuto a disposizione quattro corse, ecco le tre di questo pomeriggio. Due di spessore sicuro. Per i maschi il Mediterraneo sui 1500 metri con sette al via e tutti meritevoli ed in grado poi di puntare alla listed, si tratta di Ad Honores, Fermi, Kalashnykov, Spirit Light, King Luck, Borgusio e Turati. Qualità che si estende anche alle femmine nel pendent sempre sui 1500 metri, premio Big Reef, questa volta in nove: Baciami Stupida, Cima Eclipse, Crazy Soul, Escalada, Gold Queen, Miss Devious, My Sweet Baby, Seattle Den, The Blue God. Quattro motivi su sette per pensare in grande come si conviene ad un ippodromo che fa della selezione il suo principale obiettivo. Sette corse, in funzione sei volte la pista grande garanzia di selezione, una volta quella all weather. Per i due anni tre corse, distanze che vanno dai 1500 ai 2200. Agli appassionati davvero buon divertimento anche perché potranno beneficiare di tutte le strutture di accoglienza dell’ippodromo in funzione.

Questa news è stata letta 499 volte dal 6 Settembre 2008