Ott 2

Arcoveggio: la Tris Bolognese

Ippodromo BolognaNegli occhi scorrono ancora le immagini delle entusiasmanti performance di Igor Font ed Illinois, i dominatori del Gran Premio Continentale e del Filly disputati domenica, così come non si è ancora sopita l'eco della grande vittoria di Gladiolo in una movimentata edizione del trofeo Gasparetto, che subito l'Arcoveggio torna in vetrina, per un giovedì ricco di ospiti ed impreziosito dalla corsa Tris nazionale. Equilibrio e buoni contenuti tecnici, tre nastri sulla media distanza e venti coppie al via, questo il menù offerto dell'handicap che chiuderà alle 19.00 un lungo pomeriggio iniziato alle 15.25. Uno sguardo attento al campo partenti ci consente di riservare ai tre inquilini del terzo nastro il ruolo di soggetti più attesi, uno, Straightup, piace per l'esperienza, l'altro, Firelight incuriosisce per la freschezza atletica ed il feeling con lo schema, mentre Griffin Baby, la più giovane del lotto, vanta la guida del top driver Enrico Bellei e classe cristallina. Risalendo l'affollato schieramento, ci imbattiamo in due cavalli ben guidati e dalla condizione atletica rodata, Current Kronos, con il beniamino locale Roberto Andreghetti e Gig Code, affiatato allievo di Fabrizio Ciulla visto in grande forma in un recente vittorioso ingaggio modenese. Più difficile il compito per gli altri, anche se Giorgio Trio è prospetto di qualità e Dingo de Gloria è accompagnato dal talento di Roberto Vecchione, mentre tra gli avvantaggiati Elvin sembra il più serio candidato ad un ben remunerato podio. Non solo Tris nel cartellone del giovedì, ma anche puledri dalla promettente carriera impegnati alla prima corsa, con Maura Grif ed Enrico Bellei da seguire in chiave successo, mentre alla seconda, Paolo Leoni presenta la declassata Lady On Line Dse, poco aiutata dal sorteggio che le ha riservato uno scomodo numero dodici, ma in possesso di ottimi atout atletici, poi, alla terza, spazio alle lady di tre anni con Lanciaz e Lempicka Mb preferite alle pur agguerrite rivali. Tornano i nati nel 2006, protagonisti alla quarta corsa, un miglio per debuttanti che potrebbe regalare il primo scampolo di gloria al facoltoso Moulin Rouge, mentre alla quinta piace la ritrovata Idilia, ennesima carta di un giovedì assai promettente per Roberto Andreghetti, Il clou si avvicina, ma non prima di aver dato spazio ai gentleman e al consueto handicap loro riservato, con Diaz Bieffe e Monica Gradi favoriti sui penalizzato Ebro As ed Inpact Blue, quest'ultimo al debutto con i nastri ed in coppia con Michele Canali, mentre alla settima vecchi pirati sul miglio per un possibile assunto vincente del glorioso Corvo Black Jet e del suo ispirato regista Andrea Farolfi.

Questa news è stata letta 515 volte dal 2 Ottobre 2008