Nov 14

Padova: Gherswin tenta l’assolo nella Tris

Ippodromo PadovaVenerdì grandi firme alle Padovanelle, con la Tris delle 14.00 ad aprire il divertente programma pomeridiano che si protrarrà sino alle17.20, regalando emozioni e qualche spunto tecnico di rilievo nelle otto sfide agonistiche che caratterizzano il convegno. Tris in versione classica al Breda, con diciotto contendenti al via, impegnati sulla canonica distanza del miglio e divisi in tre file dietro le ali dell'autostart. Pronostico affidato in gran parte agli inquilini della terza fila, sistemazione spesso scomoda, specialmente sul catino padovano, ma nel frangente assai indicativa della qualità dei soggetti al via, come Gherswin, per esempio, oppure Gulliver Grif, che Paolo Leoni interpreterà con la consueta sagacia, senza peraltro trascurare la toscana Erbesia, con Barbara Renzulli e Gig Code, sul quale garantisce Fabrizio Ciulla, uno dei migliori driver del panorama nazionale. Esaurita la parentesi dedicata al clou, le attenzioni si spostano ora verso la prova di spalla, incerto e riuscito miglio per anziani posto in chiusura di pomeriggio e nel quale spiccano le presenze di Fraticello Jet e Frosty Aas, il primo talentuoso quanto inaffidabile allievo di Andrea Sarzetto guidato per l'occasione da Fabrizio Ciulla, il secondo decaduto pupillo del team Bondo che Roberto Andreghetti asseconderà da par suo nel tentativo di contenere il forcing dell'aitante rivale, mentre il ruolo di terzo incomodo ben si confà al veloce General Roc. In un rapido sguardo d'assieme, eccoci al cospetto di Lima Sorda, atout griffato Leoni che prenota la vittoria alla seconda, mentre la terza è un autentico rebus al femminile nel quale non mancano star di prima grandezza come Lucciola Sas, Lamia Trio , Leonor del Ronco e L'Amoreuse, senza scordarci della mal sistemata Lutetia As. Agonismo e sportività di pura marca gentleman alla quarta, dove azzardiamo il nome di Intertype, sulla quale si esibirà Stefano Mason, mentre alla quinta arrivano i puledri e con essi una grande incertezza che solo le buoni voci che precedono Merula Jet possono dissipare, poi, alla sesta, Mike Degli Ulivi e Roby Vecchione da seguire contro Marlin Trio e Fabrizio Ciulla, chiudendo la disamina con Crak D'Hilly, vecchio combattente in lizza per un piazzamento alla settima.

Questa news è stata letta 813 volte dal 14 Novembre 2008