Dic 26

Arcoveggio: un arrivederci in grande stile

Ippodromo BolognaChiude alla grande il 2008 dell'Arcoveggio, con un bella Tris riservata ai tre e quattro anni e con il tradizionale ed atteso "Addio Alle Corse", canto del cigno in tre manche per femmine di sette anni e maschi di dieci e qualche volta undici, tutti all'ultima recita di una gloriosa carriera.
La disamina di questo sabato dal ricco menù riservato a veri gourmet ippici, parte dalle tre corse riservate ai vecchi amici di tanti pomeriggi e sere passati sulle tribune degli ippodromi emiliano-romagnoli. Schema lineare e tanti potenziali primattori in un miglio che vede i gentlemen sulla tolda di comando e con il vincitore dell'edizione 2007, Anaby Pan, ancora in lizza alla veneranda età di undici anni, nonostante le presenze di Bricciolo, che Nicolò Venturi accompagnerà per l'ultima volta in pista, e di Bajkal Dj, beniamino del trotter felsineo abbinato al suo storico proprietario e allevatore Maurizio Pizzoli. Una parentesi dedicata ai due anni e poi via con i professionisti in regia per due giri di pista che valgono un applaudito commiato a Gilla du Ling, declassata nel contesto contro un'avversaria storica, la yankee Somerset County, e la stakanovista Esedra Dj, altra portacolori della Baby Stable in lizza, mentre per Baltic Kronos la favorevole sistemazione d'avvio sembra foriera di un ben retribuito piazzamento. Altra sosta per ammirare il match ad alta velocità tra Lerici e Lido Camaiore Dr, mentre alla settima Minnesota Thro e Maurizio Cheli danno appuntamento al winner circle, sempre che il marpione Aculeo e la specialista Energy Ors siano d'accordo nell'interpretare il ruolo di valletti.
Mentre scorrono nella memoria di proprietari e allenatori le immagini di tanti anni di carriera assieme ai loro neo pensionati, ecco in pista i diciotto protagonisti della Tris, con la distanza del miglio e la partenza dietro le ali dell'autostart a rendere accattivante la contesa, nella quale molti sembrano in grado di accampare ambizioni di vittoria. Numero e forma parlano di un Ivic Trio pronto a vincere, ma perché trascurare Lincol Dei Veltri che trova in Fabrizio Ciulla un partner di gran talento oppure il marchigiano Isaac Hayes, neo anziano reduce da una suite di brillanti vittorie con Gennaro Pacileo in regia. Scendendo lungo lo schieramento,ecco una coppia assai agguerrita, Lido Pap e Roberto Vecchione, mentre Indacò Om e Andrea Farolfi dovranno evitare distrazioni per puntare in alto, con la ritrovata Lady Men e la diligente Incredibile da seguire anche per il successo.
Si inizia alle 14.30, con la generazione 2006 in evidenza grazie alle referenze di Macaone Jet e Menelao Dei, mentre alla seconda Larice trova concorrenza ampiamente alla sua portata, con Magenta As da seguire alla quarta per l'ennesimo atout di un plurimpegnato Andrea Farolfi.

Questa news è stata letta 750 volte dal 26 Dicembre 2008