Gen 2

Arcoveggio: la prima Tris dell’anno

Ippodromo BolognaAccattivante sabato di corse all'Arcoveggio, con la Tris a calamitare le attenzioni e chiudere in bellezza il pomeriggio aperto in grande stile alle 15.25 da un sestetto di prestigiose femmine di quattro anni, il tutto nobilitato dalla presenza dalle migliori griffe del trotto nazionale.
Formula collaudata per la prova abbinata al terno ippico nazionale, duemila metri da percorrere e partenza con i nastri accolgono i venti partecipanti assimilati in un mix difficile da decifrare, con parecchi candidati alla vittoria da ricercarsi tra gli inquilini di entrambi gli schieramenti. Pronostico quindi aperto e con chance cospicue da assegnare agli esperti Green Action Hbd e Egiziano Trio, tra i migliori al primo nastro, mentre gli inseguitori propongono l'aitante Gerus Rob, con il lanciato Maurizio Cheli in regia, i neo anziani Idy Del Colle e Inoki del Nord e il tenace Dodo, non trascurando peraltro l'inviato di Holger Ehlert Gunny Gual, affidato alle magiche mani di Roberto Vecchione. Risalendo lo schieramento eccoci alle sei femmine di quattro anni chiamate al ruolo di primattrici nel sottoclou, prologo pomeridiano sulla breve distanza che regalerà emozioni e un riscontro cronometrico di assoluto interesse grazie alla presenza di Lorin, guidata da Roberto Vecchione, Lavinia Cr, recente vincitrice sulla pista e Las Brisas Bi, inviata del team Biasuzzi assecondata con maestria e talento dal beniamino locale Lorenzo Baldi. Ancora talento a profusione quando si parla della seconda corsa, un miglio per i neo-tre-anni che vivrà del match tra Metello e Mambo Bi, con Giancarlo Baldi sfidato da un suo ex allievo Fabrizio Ciulla ed il possibile inserimento in zona podio dell'ospite toscano Mike Degl Ulivi, altro atout della connection Vecchione/Ehler, mentre tra i gentleman in pista alla terza spicca il binomio Lady Jane Fks/Luciano Turi. Tornano i nati nel 2006 alla quarta, un miglio che Fabrizio Ciulla ambisce a far proprio in sediolo a Malcom Lane, mentre poco dopo, Ierez e l'onnipresente Giancarlo Baldi cercheranno di sfuggire al serrate di Esquire As e Glen Rock Rm, con Ferox Grif alla sesta pronto a farsi perdonare le recenti delusioni e chiudendo la disamina con Danubio Om, passista di rango ala ricerca di un successo che manca da un po'.

Questa news è stata letta 599 volte dal 2 Gennaio 2009