Gen 13

Capannelle: il fascino del Cross

Ippodromo CapannelleSono tornati i crossisti alle Capannelle. Sono le nostre radici, il momento pi¨ limpido e puro del galoppo, quello che riporta alle origini quando i cavalli correvano da un punto all'altro dell'orizzonte incuranti degli ostacoli naturali disseminati lungo il tracciato. Altro che ippodromi, aperta campagna. Adesso ogni tanto il piccolo miracolo si ripete anche negli ippodromi e alle Capannelle il cross Ŕ sempre rimasto di casa, oltretutto la cornice fascinosa e lo sfondo naturale dei castelli su cui si adagia il complesso della via Appia sono un palcoscenico ideale per i crossisti. Per loro la corsa principale di un pomeriggio che miscela ancora una volta felicemente i saltatori con i cavalli da piano. Due corse per chi salta e altre otto per chi corre sul dirt in questo periodo. Per i saltatori anche una vendere di un certo spessore visto che ci sono tra i ben dieci in campo anche Gautami e Mr Romeo. I crossisti comunque meritano tutta la attenzione, questo premio Coccia prepara il successivo Argenton del prossimo 24 gennaio, il summit. ╚ una corsa riuscita benissimo con ben 11 cavalli al via, i migliori si ritroveranno magari integrati da qualcun altro nella classica. Intanto tra gli 11 possiamo giÓ ammirare Iseia che ha giÓ vinto proprio l'Argenton e chiede a questa corsa il passaporto per riprovare. Lo sfidano i tanti di Paolo Favero che lancia per la prima volta El Marunat ma si affida anche a Sir Bahhare uno che in cross ci sa fare come del resto Nobil e poi ha anche tra le sue frecce il francese Feu Du Ciel ma tutti i protagonisti della corsa meritano la citazione, onore dunque anche a Chotan, Clue, Dalfors, Ituriel, Lutin Des Bordes e Melozzo. Ci faranno vivere momenti palpitanti. Niente male anche il programma per gli specialisti del dirt. Sei corse in tutto. Molti gli handicap, un festival ma anche due condizionate di spessore. Una sui 1200 tra i molti al via vede anche in campo Lady Marmelade, Palin, Penguin News e Powerful Speed indiscutibilmente cavalli di rango come del resto quelli dell'altra condizionata sul miglio che annovera Ask The Chef, Justin Vegas, Romanus e Stettino. Belle corse insomma con distanze tre volte sui 1200, poi sui 1400, 1600 e 2100. Per tutti i gusti.

Questa news è stata letta 533 volte dal 13 Gennaio 2009