Gen 15

Arcoveggio: una Tris nel ricordo di Gianfranco Bongiovanni

Ippodromo BolognaGiovedý di grande suggestione all'Arcoveggio, con la Tris a chiudere il convegno con una prova ben congegnata e dal difficile pronostico dedicata ad un grande nome del trotto emiliano, Gianfranco Bongiovanni, per decenni beniamino della esigente platea felsinea scomparso una paio di lustri fa. Miglio per diciotto con partenza dietro le ali dell'autostart, questo lo schema dal quale estrapolare i tre nomi giusti per un ticket dai brillanti esiti monetari, con tanti candidati al successo da ricercarsi tra le pieghe dell'omogeneo schieramento. Piace molto Dillinger Park, professionale allievo di Battista Congiu che spicca per esperienza e forma, mentre Il Che Um e Massimo Esposito si propongono in chiave podio, lasciando al progredito Guinnes e al suo prestigioso interprete, Mario Rivara, il compito di movimentare la contesa. Scendendo di qualche posizione eccoci in terza fila al cospetto di una giumenta dalla accattivante livrea e dalla condizione al top come Ghinea Car, atout del lanciato Maurizio Cheli con la giubba sin qui pluripremiata della Scuderia Roi Soleil, mentre per Danubio Om Ŕ stato scelto un partner d'eccezione come Roberto Vecchione, con lo stacanovista Cosir e la grintosa Fenicia Bi in grado di rovesciare il pronostico in virt¨ di una classe cristallina e delle guide di Paolo Leoni e Andrea Farolfi.
Molto bello anche il sottoclou, un miglio per quattro anni intitolato alla vincitrice classica Guiglia, una delle migliori realizzazioni professionali di Bongiovanni, con il pronostico reso davvero difficile dall'elevato profilo dei contendenti tra i quali incuriosisce il facoltoso Loredan, atout di Roberto Vecchione, mentre in alternativa si candidano Lucky Strike Bi e Lei Mark. Alle ore 15.25 il prologo del lungo pomeriggio bolognese con la leva 2006 in evidenza grazie ai promettenti Mysun Bi e Messico, mentre nel miglio riservato ai gentleman, la seconda corsa, riflettori puntati sul match tra Las Vegas e Lothar Rivarco che tradotto in guide cita Michele Canali v/s Massimo De Luca, con la terza corsa prenotata in sede di antepost dall'ospite toscana Milliondollargirl.
Affascinante la quarta corsa, una sfida sulla media distanza riservata ai vecchi pirati delle piste che Ferox Grif ambisce a far propria dopo alcune performance non proprio all'altezza della sua fama, mentre alla sesta Iperide trova contesto ampiamente alla sua portata e alla settima occhio a Iseo, declassato allievo di Mauro Boni che farÓ valere l'ottimo sorteggio e una condizione invidiabile

Questa news è stata letta 512 volte dal 15 Gennaio 2009