Gen 16

Arcoveggio: doppio appuntamento e Tris

Ippodromo BolognaIl gennaio dell'Arcoveggio regala un altro appuntamento con la corsa Tris, questa volta nella sua versione delle ore 14.00 insignita come prova di cartello di un sabato che accoglie gli appassionati sin dalla mattinata e continuerà poi sino a pomeriggio inoltrato, a ridosso delle 17.00.
Equilibrio e qualche pillola di classe sopraffina non mancano in questo intricato miglio per anziani, con i soggetti migliori relegati in una scomoda terza fila dietro le ali della macchina, ma pronti a dar prova di sé sin dalle prime battute. Il filo conduttore delle tattiche di gara dei binomi più attesi sembra essere improntato all'aggressività, con Greven e Maurizio Cheli subito all'arrembaggio dall'estremità dello schieramento per anticipare le previste mosse di Greenish Baby e Massimo Barbini, mentre non mancheranno di movimentare la contesa nemmeno Paolo Leoni con la sua Iridea, in grande forma e Gianvito D'Ambruoso, partner d'eccezione per la progredita Isla Trio.
Chance di minor spessore ma pur sempre di tutto rispetto per Imperatrice e Iankee Doodle, la prima portata ad ottimi livelli del bravo Claudio Poggiani, il secondo bene in corsa grazie al suo proverbiale opportunismo e alle capacità di Marcello Mattii, suo scopritore e preparatore atletico, mentre la classe di Iacana Jet trova in Roberto Vecchione il valorizzatore ideale. Risalendo verso la prima fila eccoci al cospetto di Fondo Ok, promessa giovanile mai compiutamente sbocciata e ora routinier di rispettabile livello sempre in coppia con Battista Congiu a caccia di un posto nel marcatore unitamente a Giulio Cesare Mmg, che Andrea Vitagliano proietterà all'avanguardia cercando di risparmiare le forze per le fasi taglienti del confronto. Di livello anche il corollario alla Tris, con i tre anni impegnati alla seconda corsa in una sfida dalla ricca borsa in palio prenotata sin da ora di compagni di colori Mateus Bi e Mustang Bi, mentre alla terza il Laerte sempre griffato Bi parte con i favori del pronostico davanti a Lazzaro Trio, progredito alfiere locale affidato a Gianvito D'Ambruoso. Giornata dalle tinte rosso verdi anche alla quarta, con Las Brisas Bi in evidenza per il training del team Baldi e proseguendo ecco Moma, stessa franchigia in calce nel programma ufficiale, ma con Jan Nordin dietro le quinte e Davide Nuti in regia. Accompagnando il pomeriggio verso il suo epilogo, ecco due sfide per anziani dal difficile pronostico, in una , la settima corsa, ancora un esame per Ferox Grif, autentico stacanovista delle piste alla ricerca di un successo scacciacrisi, mentre nell'altra, la ottava, plebiscito per Indacòp Om, la migliore chance odierna per un abbronzato Roberto Andreghetti.

Questa news è stata letta 483 volte dal 16 Gennaio 2009