Gen 20

Vinovo: la Tris del mercoledì

Ippodromo TorinoMercoledì interessante per gli appassioni all'ippodromo di Vinovo. Fa infatti tappa a Torino la Tris Quarté Quinté per una corsa incerta, finalmente con partenza tra i nastri come da un po' di tempo non succedeva. Le partenze ad Handicap sono da sempre sinonimo di Tris, i cavalli potenzialmente più qualitativi rendono metri in partenza agli eventuali outsider. In teoria tutti sullo stesso piano per possibilità di vittoria, con i cavalli penalizzati che dovranno risalire il gruppo per azzerare la penalità di metri in partenza.
All'ippodromo di Vinovo si inizierà alle ore 15,20 con l'appuntamento più importante programmato alle ore 19,00. Come sempre ingresso gratuito per tutti.
Qui sotto per noi ma anche per il sito www.chorse.it Franco Pinna ha redatto un pronostico dettagliato per tutti i partecipanti al premio Alessandria.
Dei 9 dichiarati al via per la prima gabbia Gazi Rivarco è di categoria "E" mentre gli altri sono di categoria "F". Per il secondo nastro sono di "E" Damasco Jet e Fidel Roc, di categoria "D" Flash Gorgon Grif, Francisco Bi e il Sogno Kyu mentre sono in "C" Glamur di Azzurra, Golden Eyes Canf e Illiria Trio. Gibartur, solitario a girare nel raccordo dei 40 metri è invece di categoria "A".
Categorie a parte Gibartur può recuperare il doppio handicap ma Smorgon non dovrà sbagliare una mossa. Il guidatore piemontese, spesso sull'altare da Nevaio a Giulia Grif, è stato spesso anche oggetto di critiche ma al momento giova ricordare che in questo primo scorcio d'annata risulta il migliore per rendimento (classifica nazionale) tra i guidatori di stanza a Torino. Certo il 2009 è appena iniziato ma il driver di Givoletto sembra averlo iniziato con il piede giusto e per Gibartur, di cui Smorgon è anche proprietario, questo quintè potrebbe quanto meno essere sinonimo di 36° piazzamento in carriera senza escludere che possa anche essere la 17a vittoria: possiede il giusto parziale ma Smorgon dovrà "spararlo" nel momento giusto.
Detto di Gibartur, che riscuoterà sicuramente molte simpatie, vediamo quali potrebbero essere gli avversari o comunque i protagonisti di questo Premio Alessandria che chiuderà il palinsesto del mercoledì.
Come sempre dunque l'analisi dei singoli partecipanti confidando che i lettori possano trovare la giusta ispirazione per questa corsa che non è proprio il massimo della vita ma che qualche sprazzo di qulaità e tecnica dovrebbe poterlo proporre sui 2 giri del sempre selettivo tracciato.

A metri 2060

1 GIOTTO D'ASTI (cat.F) corse 87, vittorie 7, piazzamenti 41
somme vinte Euro 33.742,80 record 1.15.9
La sua ultima vittoria risale ad Agosto quando vinse battendo Clico Veuve (se Patruno ci avesse creduto un po' di più...) ma in campo meno affollato e sul miglio (Albenga 4 agosto). Non si può dire che sia un leone ma senza errori potrebbe anche provarci. Da ampio sistema.

2 IRON OK CLOUDLET (cat.F) corse 57, vittorie 2, piazzamenti 29
somme vinte 20.651,40 record 1.16.6
Anche se in prima fila non sembra accampare eccessive pretese e potrebbe essere escluso quanto meno per i primissimi posti. Con un pò di fortuna però il "brutto anatraccolo" (senza offesa ovviamente) potrebbe anche trasformarsi in cigno almeno per un quartino...

3 FILOSSENO (cat.F) corse 99, vittorie 12, piazzamenti 32
somme vinte 38.586,60 record 1.16.5
Ha iniziato il 2009 con un errore ma il 2008 lo aveva chiuso vincendo a Modena in un convegno del mattino. Gradisce la distanza e soprattutto il tipo di partenza e non va escluso del tutto anche se il compito non pare dei più agevoli.

4 GENERAL EXXO' (cat.F) corse 53, vittorie 6, piazzamenti 25
somme vinte 26.661,60 record 1.18.1
Per la posizione di lancio non può dirsi completamente tagliato fuori almeno per un piazzamento anche se il test sembra decisamente severo.

5 EDMOND BRE (cat.F) corse 129, vittorie 35, piazzamenti 46
somme vinte 99.616,50 record 1.17.1
Rende al meglio sul miglio e sui tracciati ridotti. Poco di recente per provarlo anche solo come rincalzo ma se c'è spazio in un sistema allargato almeno una volta al quarto o al quinto posto lo si può provare.

6 FARWAY (cat. F) corse 98, vittorie 13, piazzamenti 50
somme vinte 56.149,20 record 1.15.8
Tutto sommato non male le ultime 2 uscite e anche qualche non troppo lontano buon riferimento sulla distanza e sulle insidie della tris. Se parte giusto e resta coperto può almeno ambire ad una piazza.

7 IRINA GUAL (cat.F) corse 38, vittorie 7, piazzamenti 18
somme vinte 25.374,60 record 1.16.5
Curriculum interessante ma con qualche ombra. Non ha mai corso con i rivali più anziani e per la prima volta farà coppia con Max Regge. Nella compagnia non ha riferimenti e non è quindi valutabile al meglio ma spesso si è distinta anche in ingaggi in apparenza difficilissimi.

8 FULTON ANS (cat.F) corse 74, vittorue 12, piazzamenti 18
somme vinte 49.325,40 record 1.17.6
Ha il vizio di sbagliare e questo non depone certo a suo favore e oltretutto sulla distanza non è proprio uno specialista. Senza errori potrebbe anche essere all'arrivo.

9 GAZI RIVARCO (cat.E) corse 84, vittorie 14, piazzamenti 48
somme vinte 80.152,80 record 1.15.4
Sembra il migliore tra gli avvantaggiati. Ha grinta, cuore e motore per essere la "preferita" della prima gabbia. Bene all'ultima uscita pretende citazione di riguardo anche se qualche volta non è stata all'altezza della situazione e del pronostico assegnatole.

a metri 2080

10 DAMASCO JET (cat.E) corse 100, vittorie 24, piazzamenti 43
somme vinte 94.829,40 record 1.14.8
In passato nemmeno troppo lontano queste erano le "sue" corse. Buona la sistemazione può correre con onore anche se affronta comunque test difficile ma non impossibile.

11 FLASH GORDON GRIF (cat.D) corse 96, vittorie 13, piazzamenti 54
somme vinte 103.434,30 record 1.14.8
Qualche volta sottotono sembra però il migliore o uno dei migliori della seconda gabbia. Piazzato nel Gran Premio d'Inverno (gruppo 3) cova più di una speranza e va seguito con molta attenzione. POSSIBILE PROTAGONISTA.

12 FIDEL ROC (cat.E) corse 73, vittorie 11, piazzamenti 37
somme vinte 70.474,50 record 1.14.6
Bene all'ultima e benino di recente anche se sembra più adatto al miglio si è spesso ben destreggiato anche sulla distanza. Scuderia e driver in forma lo raccomandano ulteriormente tra i papabili.

13 ILLIRIA TRIO (cat.C) corse 43, vittorie 14, piazzamenti 14
somme vinte 52.486,20 record 1.16.9
Più che in forma nel periodo è reduce da brillante piazzamento a Bologna. Un anno fa "volava" ma aveva anche il vizio di sbagliare che ora sembra aver abbandonato. Non la si può proporre tra le protagonista ma potrebbe non essere una semplice pedina.

14 GLAMUR DI AZZURRA (cat.C) corse 77, vittorie 17, piazzamenti 24
somme vinte 93.245,40 record 1.15.5
In errore all'ultima uscita in precedenza si era distinto ma per lo più sulla breve. Il numero al largo potrebbe costringerlo a spendere per cercare posizione. Per il complesso della carriera non va escluso del tutto.

15 GOLDEN EYES CANF (cat.C) corse 91, vittorie 20, piazzamenti 35
somme vinte 93.980,20 record 1.12.8
Oggetto misterioso. La perizia parrebbe severa ma meno di un mese fa ha trottato il miglio alla media di 13.6 e per due volte di seguito anche se non si poi piazzato all'ultima sortita. Con mosse e contromosse attente e precise può recitare ruolo di primattore.

16 IL SOGNO KYU (cat.D) corse 39, vittorie 6, piazzamenti 24
somme vinte 124.788,60 record 1.14.3
Solo quinta nell'ultimo test sulla distanza ma con più di una attenuante è tornato in gran spolvero nella successiva prova "vincente" sul miglio. Senza lode e senza infamia all'ultima di un mese fa ritrova alle redini lunghe il suo naturale interprete e già solo la guida diventa sinonimo di garanzia. Serio pretendente a ruolo di CO-PROTAGONISTA.

17 FRANCISCO BI (cat.D) corse 81, vittorie 13, piazzamenti 46
somme vinte 137.149,80 record 1.15.0
Perde le ultime due (alla pari) da Gibartur ma nell'ultimo incontro-scontro si mostra più aggressivo che non nella precedente prova tentando di arginare il rivale sino all'epilogo. Ora con 20 metri di vantaggio ma con mezzo giro in più da fare può ancora provare ad arginare l'avversario che già ad aprile 2008 lo aveva battuto (primo e terzo) in un'altra prova tris sulla pista.

a metri 2100

18 GIBARTUR (cat.A) corse 75, vittorie 16, piazzamenti 35
somme vinte 121.820,20 record 1.12.9
In serie positiva da 7 uscite (con 3 vittorie di cui 2, le ultime, consecutive anche se sul miglio) pur con la doppia penalità si presenta con l'etichetta di cavallo da battere. L'ultima disputata sui duemila è datata 3 luglio a Milano: solo quarto con Flash Gordon Grif secondo sui 2620 metri.

Esaminate le 18 carte di identità Gibartur dunque si candida dunque a ruolo di primo piano in questa tris-quartè-quintè e non sarebbe la prima volta: nell'albo d'oro del terno ippico subalpino troviamo infatti Gibartur al 2° posto il 10 dicembre 2007 e per 2 volte vincitore (16 aprile e 12 novembre 2008 dove tra l'altro furono rispettivamente terzi Francisco Bi e Damasco Jet).
Se GIBARTUR può essere il pezzo di "prima scelta" (anche se la penalità è comunque severa), subito dopo vuole citazione di prestigio FLASH GORDON GRIF ma forse più per il passato. A completare la terna quasi d'obbligo citare FRANCISCO BI che trova ghiotta occasione per ribaltare a suo favore le recenti sconfitte patite proprio dall'alfiere di Smorgon. Di rincalzo, anche per la selezione allargata per quartè e quintè, IL SOGNO KYU (scelta di Mollo), FIDEL ROC (team i gran splovero) e DAMASCO JET (buona attitudine a queste prove). Da non escludere infine GOLDEN EYES CANF (velocità e potenza) e GAZI RIVARCO (la miglior pedina dello start). Gli altri parrebbero inferiori ma Irina Gual, Farway e Giotto d'Asti (senza errori) potrebbero anche risorgere in questa giornata se sapranno azzeccare i parziali nella prima parte di gara: serve scappare senza dimenticare che la retta è molto lunga...

PRONOSTICO: 18-11-17-16-12-10

SISTEMI CONSIGLIATI
-------------------
TRIS: T3
al 1° 18
al 2° 11-17-16
al 3° 11-17-16-12-10
(costo 6,00 Euro)

QUARTE': Q4
-------
al 1° 18
al 2° 11-17-16
al 3° 11-17-16-12-10
al 4° 9-7-6
(costo 9,00 Euro)
per il quintè stesso sistema aggiungendo per il 5°: 9-7-6-1 (costo 27,00 Euro)

Questa news è stata letta 720 volte dal 20 Gennaio 2009