Gen 31

Un pomeriggio da cornice per Capannelle

Ippodromo CapannelleForse chi è autenticamente appassionato delle corse in ostacoli, il momento più alto culturalmente parlando di tutta l'ippica, sa perfettamente che il pomeriggio della prima domenica dell'anno è il più coinvolgente nel suo insieme grazie alle tre prove in programma ognuna delle quali da sola reggerebbe il cartellone. Certamente avremo poi i pomeriggi del Criterium e della Gran Siepi, due prove eccezionali ma nessuna giornata ci regala tre corse così di alto spessore complessivo come quella che stiamo per vivere. Su tutte naturalmente quello che si può e si deve chiamare Grande Steeple, la terza prova italiana per importanza sugli ostacoli alti dopo il Merano e il Grande Steeple di Milano. Una corsa che meriterebbe un degno incremento anche di montepremi. Sui severi 4200 metri sarà battaglia ad alto livello. In sei scendono in campo ma sono tutti in grado di vincere. Naturalmente lo vuole fare Kandinskiy che è stato beffato a fil di palo una settimana fa nell'Argenton e che malgrado la corsa nelle gambe ha ancora la forza e la voglia di primeggiare e merita il primo risalto ma già in casa, Favero naturalmente, trova un primo agguerrito rivale in Red Doctor che arriva alla grande corsa tirato a lucido e soprattutto senza aver speso tantissimo. Contro i due di casa Favero la risposta di Franco Contu è altrettanto duplice. Il trainer si affida a Bye Bye Quanito cresciuto in maniera impressionante ed in forma smagliante ma mai sui 4200 e Galandas il dernier cri che forse necessita di maggiore esperienza. Un poker al quale si aggiunge e con notevoli chances di affermazione Lutin Des Bordes che era caduto nell'Argenton vittima della gabbia ma che ha dalla sua una notevole capacità sui salti alti. Sesto ma con potenziale possibilità di fare più che bene Duero che negli avvicinamenti romani forse non ha molto brillato ma resta sempre il quarto del Merano. Proprio una gran bella corsa ma non sarà da meno il Giannelli Viscardi in siepi sui 3500 ultima chiamata in vista della prossima Gran Siepi. Si spende un campione come Paracchini che si misura appunto in vista della classica, l'ospite dell'est deve dirci in che condizioni si trova ma intanto monopolizza il pronostico anche contro un duplice laureato di Gran Siepi come Blu Santillana e questo vi dà dimensione della qualità della corsa che si arricchisce di un Blanc De Blancs che non finisce di stupire e di Matteo Il Grande, il dernier cri della specialità. Resta ancora una corsa importante, la prova in steeple per trovare un rivale per Auronzo in vista del prossimo Da Zara tra i quattro anni. I Contu di riserva sono Crocicchio e Holly Spirit e sfidano Luxury Baby che sarà favorito ma in campo ce ne saranno altre tre tra cui Never Again. Tre corse per i saltatori, le altre per gli specialisti del dirt. Tre volte in handicap, una a vendere ed anche una volta in condizionata sul miglio per interessanti tre anni come Wood White e Destination Place entrambi dell'Olmo.

Questa news è stata letta 531 volte dal 31 Gennaio 2009