Feb 7

Capannelle: quattro anni alla ribalta

Ippodromo CapannelleEntra nel vivo la riunione invernale in ostacoli, due delle corse più attese sono già alle spalle e ci hanno regalato momenti emozionanti. Adesso tocca ai 4 anni sulle siepi in attesa di domenica prossima e della Gran Siepi. Il Criterium di Inverno è corsa tutto sommato recente ma felice, è nata per colmare al meglio un vuoto, per consentire il primo importante confronto per i giovani saltatori, poiché tali sono i cavalli di 4 anni in ostacoli. Da questa corsa hanno spiccato il volo parecchi campioni e lo stesso può accadere anche in questa edizione perchè Frammassone ha tutte le caratteristiche per essere un crack. Freddo, disponibile, professionale e tuttavia ancora verde, non definito nei suoi limiti. Salta in maniera perfetta, è stato egregio anche in piano, possiede le caratteristiche del cavallo che può e deve andare lontano. Tre corse tre vittorie senza mai soffrire sempre a Roma e sempre in siepi. E' il logico cavallo da battere per gli altri cinque ottimi che hanno osato sfidarlo sui 3500 lunghi metri soprattutto se consideriamo la dirittura che sarà quella con ben tre ostacoli da superare e non sarà facile mantenere a quel punto della corsa la concentrazione necessaria per risolvere. Frammassone (Amalita, Contu, Fuhrmann) ha sconfitto in pratica tutti gli altri ma, qui sta il bello della corsa, si tratta di cavalli di assoluto valore, di ottimi saltatori alcuni anche in grado di segnare un notevole progresso. Ad esempio lo stesso compagno di allenamento di Frammassone vale a dire Sharpmon che ha perso contro il campione ha poi manifestato un notevole progresso successivo. Altro cavallo in chiaro divenire è Maple Drive, dai nobili natali per essere figlio di Galileo, il suo sarà un Criterium da protagonista e lo stesso si può dire di Sandwind l'ospite di Lopez che ha ovviamente perduto contro il favorito così come Montizzo che tuttavia in autunno aveva saputo mostrarsi precoce e capace di vincere a Merano in corsa di selezione mentre Pon Pon migliorato nella ultima sortita ha dalla sua il fatto non trascurabile di essere fratellastro niente meno che di Sharstar ovvero del vincitore del Merano. Sono soltanto in sei ma tutti di adeguato spessore e se il pronostico appare blindato la corsa statene certi saprà procurare molte emozioni. Un pomeriggio che segnala anche un'altra prova per i saltatori in apertura di programma, di scena gli anziani e che poi lascia campo alla pista all weather con una buona condizionata sui 1200 metri per tre anni e con otto partenti tra i quali Capo Carbonara, Seul Blue, La Badia mentre anche gli anziani avranno a loro disposizione sul miglio una significativa condizionata con nove in campo tra i quali Stettino, Justin Vegas, San Dany ovvero egregi performers. Tre handicap e una vendere completano il programma di otto corse con distanza, ostacoli a parte, da 1200 al miglio.

Questa news è stata letta 493 volte dal 7 Febbraio 2009