Apr 15

Vinovo: Quinté con Jackpot

Ippodromo TorinoDopo l‘abbuffata pasquale con un'edizione super del Gran Premio Città di Torino: vittoria di Le Touquet e Pippo Gubellini, battuta d'arresto senza allarmi per Santino Mollo e Lana del Rio e soprattutto con le tribune piene di famiglie e appassionati complici il tempo clemente e una serie di attrazioni si torna all'appuntamento con la Tris Quarté Quinté.
Mercoledì 15 aprile alle ore 19,00 andrà in scena la corsa più importante del pomeriggio con un Jackpot di 169.555,75 euro.. Sarà una maratona sui 2.620 metri con venti cavalli divisi su due nastri pieni. Proprio la lunghezza della corsa mischia le carte e l'interpretazione dei driver sarà basilare per il successo. Con il 20 ci sarà Flash Gordon Grif che ha già dimostrato più volte di gradire la distanza e le capacità di Marino Lovera alla guida depongono a favore dell'ultimo cavallo dello schieramento. Altro soggetto da seguire il qualitativo Damasco Jet da pochi mesi con l'interpretazione di Piero Carazza.
Si inizierà tardi, alle ore 15,35 con l'ingresso gratuito come sempre.

Qui sotto un'analisi di tutti i partecipanti fornita da Franco Pinna e tratta dal sito www.chorse.it:

1.FLINGAN FRA: A parte qualche recente buon attestato ma sul miglio e in campi meno qualitativi non sembra offrire molto-

2.INDIGENO DI RE: Ritrova il suo abituale interprete e pur se non proprio un fulmine in partenza non è da escludere che possa restare con i primi per poi manovrare. Non eccelso nelle ultime 2 sortite può riscattarsi.

3.GIUDITASS: Reduce da vittoria ma sembra per lo più adatta al miglio e potrebbe trovarsi a corto di energie sulla severa distanza. La forma indubbiamente c'è e per questo non va esclusa del tutto.

4.FIORENTINA CI DUE: All'ultima proprio sulla distanza non si è piazzata e anche in precedenza non aveva offerto molto a parte un buon secondo in 16.8 a Padova sui 2040 metri. Il numero la porrebbe tra le papabili per movimentare all'inizio ma la forma la condanna a ruolo puramente marginale.

5.GIAVENTO RL: Potente quanto ultimamente alterno non può essere escluso del tutto ma dovrà essere "centellinato" sin dai primi metri.

6.GABBIANO: Se non temporeggia troppo cova più di una speranza. Sulla distanza si è già disimpegnato di recente finendo terzo dietro a Gibilterra che partiva a pari nastro e che oggi ritroverà 20 metri più indietro insieme a Guermantes, quarto nel precedente scontro diretto.

7.IKOR DI CELLE: Dopo oltre 6 mesi e 11 corse ritrova il professionista. Sulla distanza non dovrebbe avere soverchie difficoltà anche se lo ricordiamo battuto da Flash Gordon Grif da cui riceveva 40 metri oggi ridotti a 20. Tipica sorpresa non troppo impossibile.

8.GILAN DEI GREPPI: Sembra digerire poco i 2000 e questo suo tentativo sulla maratona non è accompagnato da prestazioni esaltanti, anche se nell'annata ha già vinto 3 volte. Nel prevedibile caos del campo affollato potrebbe trovarsi a mal partito. Da ampio sistema.

9.DEEP BI: Reduce da successo ha già dimostrato di sapersi destreggiare anche sulla distanza. Posizione non facile ma qualche possibilità deve essergli accordata.

10.GRINGO BON: Buone le sue recenti prove sul tracciato affronta però per la prima volta la distanza più che severa. Per quanto visto nelle ultime 2 prove tris merita molta considerazione.

11.GUERMANTES: All'ultima finisce quarto preceduto da Gibilterra e Gabbiano che gli rendevano 20 metri e che partivano in prima fila (oggi c'è solo Gabbiano avvantaggiato).Non sempre disponibile a dare il meglio sembra una pedina "sacrificabile"

12.GIBILTERRA: Due vittorie a seguire e l'ultima sulla distanza anche se in campo meno affollato la segnalano in ordine. Se non trova un muro quando sarà spostata potrebbe anche vincere.

13.FORT LAUDERDALE: La forma ci sarebbe anche ma la perizia sembra decisamente severa. Non può essere scartato del tutto ma nel campo affollato e con questa sistemazione pare veramente solo uno dei tanti che potrà provarci.

14.ISPANICO DI MAR: Bene all'ultima con sistemazione iniziale più o meno simile (a parte Gringo Bon che oggi parte 20 metri avanti) affronta test più che possibile. Se graduato e manovrato al momento giusto potrebbe anche far centro pieno.

15.DAMON WISE: Decisamente mal trattato in perizia si è mosso bene all'ultima uscita a Milano ma in questo contesto parrebbe decisamente fuori corsa anche se la guida in queste circostanze è spesso stata sinonimo di garanzia.

16.INDIGENA: Ha vinto e convinto nella tris di Albenga ma sul miglio. La forma c'è ma anche le incognite legate alla distanza e al campo decisamente più tosto che non quello dell'ultima vittoriosa sortita. Proprio la forma induce però a non trascurarla del tutto.

17.GOLIEN: Due vittorie a marzo ma sul miglio e in pista piccola lo segnalano in forma anche se all'ultima ha però sbagliato. Non ha riferimenti sulla "maratona" e i suoi trascorsi sui duemila non sono poi molto esaltanti. Vista anche la sistemazione non offre troppe garanzie ma è tutto scoprire su pista e distanza.

18.GESSICA EFFE: Ha già affrontato con alterne fortuna la distanza super allungata ma la perizia la costringerà a muoversi in fretta. Se riesce a portarsi senza troppi sforzi a centro gruppo potrebbe anche strappare un più che onorevole piazzamento. All'ultima non ha brillato e questo potrebbe essere un campanello d'allarme.

19.DAMASCO JET: Non si può dire che non sia in forma o che abbia difficoltà sulla distanza (ha vinto all'ultima sui 2500 metri di Trieste). Pur se con sistemazione non proprio ideale va considerato tra i più seri pretendenti al podio.

20.FLASH GORDON GRIF: Già atteso nel test più o meno simile di 2 mesi fa dove deludeva ha poi collezionato buoni risultati anche se in campi meno affollati. La predisposizione alla distanza l'ha già palesata e basterà che venga spostato al momento giusto senza strafare a traguardo lontano. Tra i più attesi.

Esaminati uno ad uno spiccano le possibilità degli ultimi due fra i quali la scelta sembra decisamente sottile: DAMASCO JET è quanto mai in forma ma anche FLASH GORDON GRIF sulla distanza e nel prevedibile clichè dell'inseguimento si è spesso disimpegnato con onore. Sempre dal secondo nastro vuole poi credito ISPANICO DI MAR e così dicasi per GIBILTERRA. Da non escludere poi GRINGO BON pur se con l'incognita della distanza ma ormai più che collaudato sul tracciato. Tra le sorprese, visti soprattutto recenti riferimenti diretti, non si possono non citare GABBIANO e GUERMANTES ma anche GESSICA EFFE e INDIGENA possono avere carte giuste da mettere sul tavolo al momento giusto. Sorpresissima, ma poi forse nemmeno molto IDIGENO DI RE.
PRONOSTICO: 19-20-14-12-10-6-11-18-16

Questa news è stata letta 598 volte dal 15 Aprile 2009