Apr 16

Arcoveggio: Monsieur, un clou da tempo di Roc

Ippodromo BolognaDopo uno spettacolare lunedì di Pasquetta in compagnia del gotha della leva 2006, al cospetto di un foltissimo pubblico, tornano i tre anni all'Arcoveggio per dar vita al clou di metà settimana, una sfida sulla breve distanza che ha radunato al trotter felsineo sette prospetti non lontani dai quartieri alti della generazione. Riuscita ed incerta, la prova più ricca del giovedì vivrà della sfida tra il rossoverde Marajà Bi ed il lombardo Monsieur Roc, due iniziali candidati al Premio Italia che, nell'interregno seguito all'estrazione dei numeri, hanno preferito compagnie più soft scegliendo un avvicinamento graduale all'elite. Il ruolo di terzo incomodo ben si confà al toscano Malouin Allez, positivo e ben guidato dall'emergente Francesco Facci.
Sottoclou di giornata dedicato alle femmine di quattro anni, con un sestetto di starlet impegnate nei due giri di pista con le preferenze in sede di pronostico riservate alla progredita Libellula Jet, carta di Paolo Romanelli interpretata da Roberto Vecchione, mentre le alternative assumono le accattivanti fattezza della plurivinciitrice Love Me Tender e della facoltosa Libertè Font, lasciando all'ardente La Rochelle la scomoda incombenza di comandare il plotone nelle prime fasi di gara. Alle 14.30 il primo appuntamento agonistico in compagnia degli aspiranti allievi, la cui entusiastica e massiccia partecipazione costringe il palinsesto a sdoppiare la prova loro riservata, posponendone una manche anche in coda al pomeriggio, il tutto per un possibile hurrah di Renè Lagati e del suo Cosir in apertura e un probabile assunto vittorioso di Marco Stefani ed Inxs alla nona corsa.
La disamina del convegno continua con la seconda corsa, dove otto anziani di lungo corso scenderanno in pista guidati dai gentlemen, per un pronostico volto ad un match di marca toscana tra Ginger e Concord Roc, la prima con Stefano Bondi, l'avversario con Franco Fumagalli, mentre alla quarta Medmen Ferm e Michele Canali si fanno preferire a Medea Sama, ancora Bondi in vetrina e a Mokambo Atc, atout del ferrarese Lamberto Govoni. Tornano gli anziani alla quinta, un miglio che Gea Gan e Roberto Vecchione potrebbero risolvere sin dal via, mentre alla sesta vivremo una partenza al fulmicotone tra Infanta, Issima Font e Inga Allmar, con Exet alla finestra pronto ad approfittare di eventuali debacles dei più attesi, chiudendo il tutto con Lautrec Dra, asso di tutto rispetto nella facoltosa manica di Roberto Vecchione.

Questa news è stata letta 452 volte dal 16 Aprile 2009