Mag 27

Capannelle: ultima domenica della stagione

Ippodromo CapannelleIl derby day Ŕ alle nostre spalle non crediate che la domenica che lo segue e che Ŕ anche l'ultima della stagione per l'ippodromo della via Appia sia poi da meno anche se oggettivamente Ŕ molto difficile competere con una giornata come quella del derby. Si finisce in bellezza comunque. Grazie ad un programma di assoluto risalto tecnico che miscela le corse ad alto livello per i due anni con quelle per i maggiori di etÓ segnatamente le femmine in vista delle Oaks e gli anziani nel tradizionale HP Tullio Mei per una vita storico direttore dell'Ippodromo Capannelle. Vengono assegnati i primi black type della stagione italiana per i due anni e lo si fa attraverso l'Alberto Giubilo, indimenticato Maestro , e il Perrone che ricorda uno dei pi¨ importanti proprietari degli anni 70 oltrechŔ direttore e proprietario di un giornale importante come il Messaggero. Il primo neretto lo regalerÓ il Giubilo . Nella veste di triplice allevatore la Golden Horse due volte come proprietaria in particolare di Golden Sports uno dei pi¨ seri candidati al successo insieme a Golden Titus allevato e poi venduto ma il campo di sei protagonisti segnala anche le ambizioni non nascoste di Reykon e di Ladak oltre a quelle della new entry , molto cresciuto, Jackstown Road. SarÓ una corsa affascinante resa ancora pi¨ incerta dalla distaza, i 1100 come per il Papin . La stessa che darÓ la misura delle femmine protagoniste del Perrone , listed resa ancor pi¨ importante dalla presenza di una ospite inglese, Gradetime, molto insidiosa perchŔ resta su due belle affermazioni. Contro l'allieva di Wallace l'impressionante Doksil che scende da san siro forte di un esordio fantastico. TroverÓ le romane Trans Gold molto piaciuta, Golden Iron e Love Profusion , entrambe fresche di successo appagante. Una bellissima corsa come quella per i maschi ma non le uniche del pomeriggio che , tanto per gradire , inizierÓ alle 14,45 con una prova molto interessante e di spessore sul dirt dove sui 1500 metri si misureranno Great Challenge, Domiziano, Penguin News tra gli altri. Momento altamente spettacolare alla quinta corsa quando nel Tullio Mei nove ottimi anziani si daranno battaglia sui 2000 in uno dei pi¨ tradizionali e sostanziosi HP romani. In prima fila Thimoteus, Sopran Toto e Indian Satin. Subito dopo saranno le femmine a chiedere al Mario Coccia il via libera per le Oaks e lo faranno in dieci con in vedetta Hands Clean quarta di Elena opposta alle varie Miss Bikini, Lumbini, Mazzarina, Fusijiama e Daily Call. Programma che si completa con con una reeclamare e con due handicap incerti posti a chiusura di giornata.

Questa news è stata letta 816 volte dal 27 Mag 2006