Mag 23

Capannelle: Handicap Principali e i due anni in scena

Ippodromo CapannelleDopo le grandi giornate caratterizzate da Parioli, Elena, Derby e Repubblica ed in attesa degli squilli finali del 2 giugno riservato ai puledri Capannelle si concede alla tradizione dei suoi handicap principali che sono da sempre momenti di grande coinvolgimento agonistico e sovente anche con positivi risalti tecnici in un pomeriggio che ormai altrettanto tradizionalmente si lega con alcune realtà importanti dell’Umbria e dell’alta valle del Tevere che uniscono il loro ai nomi dei premi. Due saranno gli HP tra le sette corse in programma con inizio alle 14,50. Si tratta del premio che ricorda in Aldo e Renato Ricchi due ippici dalla fine caratura e che vede al via sulla distanza dei mille metri. Una corsa riuscita in maniera eccellente, una scala dei pesi che da chance a tutti i 16 protagonisti a cominciare dal peso massimo Polar Wind capace anche siglare listed come il tre anni Diglett in un campo di assoluta qualità che si allarga a Lady Marmelade, Shoshiba, Capo Carbonara, Goingaround e Golden Joker ma che non trascura neppure i pesi leggeri come Kalashnykov fresco laureato di Cloridano un altro HP. L’altro momento di buona valenza agonistica sarà dato dal premio Tor di Valle sul miglio per anziani, quarta corsa, con 12 in pista sempre per il titolo di HP. Depp apre la scala ma la scuderia Nuova Sbarra conterà anche su Timaviet e Joaquin una colazione che può valere il successo. Opposizione rappresentata da Silver Arrow che si fa onore anche nelle listed, da cresciuto Eternity Boy così come dai vari Defaillance dai trascorsi anche importanti, oppure Puntero Triste e Gengis Gat. Ai due HP fanno da controcanto le due corse per i due anni che in questa stagione sono il valore aggiunto di Capannelle. Ai giovani le prime due corse del pomeriggio. I mille metri per iniziare con Capo Falconara che avrà la sua ricca occasione e subito le femmine ancora sul chilometro, in sette alla ricerca della prima vittoria per proseguire puntando in alto. Di spessore anche la condizionata, terza corsa, sempre per le femmine, sui 2000 con otto al via tra le quali spiccano Allegoria, Cottonmouth, Luna Nel Pozzo, Maiepoimai, cavalle di indubbia qualità. Nel pomeriggio due saranno le maiden, tre gli handicap e due le condizionate mentre le distanze andranno dai mille ai 2200 metri e le piste utilizzate saranno quella dritta per tre volte e la grande in erba per quattro.

Questa news è stata letta 474 volte dal 23 Mag 2009