Mag 28

News internazionali, con un occhio all'Italia

Generica GaloppoA costo di andare contro corrente, anzi andandoci proprio, sapete quale sembra a noi la notizia della settimana? Il rientro di Zenyatta. Proprio cosi, se si ama il turf e le corse con tutto ciò che di esaltante e di fascinoso viene dietro non ci sembra che sia un qualche cosa di extra il fatto che questa anziana incredibile abbia messo insieme la sua decima affermazione in altrettante uscite? A noi si. Quattro corse di gruppo uno, quattro di gruppo due, ecco il nobile gesto insieme atletico e tecnico che esalta e fa amare il turf. La campionessa di casa Moss ha fatto suo il Milady Handicap, gruppo due sui 1700 di Hollywood Park battendo la compagna di training Life is Sweet. Manca solo una cosa ma non l'avremo, per ora, lo scontro con i maschi. Basta incontrare solo femmine, come purtroppo continuerà a fare, serve il grande match, lo avremo nelle Breeders?

OAKS......

Come vi va di leggerle queste Oaks? Vi siete alzati storti, niente paura sfogatevi parlandone male.... Siete propositivi? Non mancano davvero i motivi di lettura in tal senso.... Il bastian contrario di turno ha subito di che gioire segnalando il valore di 80 attribuito dal timeform a Waadat( Diktat di Brittain) seconda di un nulla sul palo e macigno negativo sul valore complessivo della corsa. Lo stesso antipatico potrebbe insistere con il dito sulla piaga ricordando che Night of Magic( Peintre celebre, cammeo di Demuro) era ancora maiden prima della pattern e dulcis in fundo che le nostre, Quiza a parte sono ancora una volta andate male. Ne avrebbe anche altri di argomenti per farci stare tristi ... Per forza se si vuole vedere le cose in negativo anche lo scudetto appena conquistato dall'Inter in fondo è solo un contentino di poco valore a fronte della figuraccia in Europa... proviamo a leggerle se non in positivo almeno in prospettiva. Intanto la vincitrice era si maiden ma quattro volte seconda ed anche in contesti non male è notevolmente meglio che aver vinto una corsa magari facile e poi non avere nessuna altra linea da spendere. Diamo tempo al tempo, le Oaks hanno ripreso la collocazione complementare alle altre corse europee di spessore, esattamente come accade per Elena, Parioli e Derby. Aprono la pista agli altri grandi confronti simili, la stagione delle valutazioni parte adesso. Aspettiamo di vedere cosa farà Night of Magic nelle sue prossime sortite che, immaginiamo, comprenderanno le Oaks tedesche. Da quelle corse avremo linee e potremo far di conto. Lo stesso vale per Wadaat, potrebbe essere una tardiva che sta adesso segnando cambio di passo, la strada è obiettivamente in salita non lo si nega, ma diamoci una chance, vediamo se Wadaat sarà e in che modo protagonista, inizia adesso la stagione vera. Galana purtroppo non potrà dirci nulla, abbattuta dopo la corsa. Le nostre? Onestamente, Quiza eroica a parte( era imbattuta attenzione, è una home bred, ha stracorso perchè non dovrebbe essere protagonista ad alto livello,santo cielo il risultato non ci gratifica, come lo scorso anno in ogni caso. Si la strada è in salita e un po' per tutte.....Ecco un buon motivo di consolazione, Vattene che nel Royal Mares stampa la ospite favorita Magic Eye e se volete aggiungeteci anche la ritrovata Piperita, forse in prospettiva la nota più lieta perchè è una tre anni che sul miglio può fare anche di meglio....

RIP VAN.....

Se siete ancora mogi ecco il piacevole rovescio della medaglia. Il nostro turf c'è, l'onda lunga dell'allevamento italiano si può ancora cavalcare. Abbiamo due motivi per trepidare in attesa del Blue Ribbon, ci siamo quasi. Il primo è che se ci sarà saremo appesi alla chance di Mastery, per carità durissima in preventivo, ma se dovesse anche solo fare quinto o sesto tirerebbe in alto tutto il movimento dei nostri tre anni come fu lo scorso anno per Cima. L'altro motivo di attesa è ancora più consistente e si chiama Rip Van Winkle la cui quota è in caduta libera in vista appunto di Epsom, se non altro un segnale di conforto. Rip è italiano, allevato da Roberto Brogi, venduto alle Aste di Settimo e acquistato dal gruppo Coolmore. Vi rendete conto del fatto storico che un cavallo italiano per nascita partirà favorito nel derby di Epsom?A volte si è portati a non dare a certi fatti la giusta importanza ma questo è storico e soprattutto mai accaduto perchè Grundy era italiano di giubba ma non di nascita.

IN IRLANDA TUTTO NORMALE....

Cosa si intende per normalità? Esempio che le corse in Irlanda siano vinte dal gruppo Coolmore e affini, anormale sarebbe il contrario. Infatti le 2000 Ghinee sono andate a Mastercraftsman (Danehill Dancer di O' Brien) che alla lunga, vedrete, sarà il numero uno del miglio e lo aspettiamo contro Gladiatorus magari nelle Sussex. Ha battuto Rayeni e Soul City, a picco Delegator. Gerarchie ristabilite. Tra le femmine nelle 1000 il gruppo ha vinto lo stesso, training del “genero” David Wachman ma soprattutto vittoria di Again, esatto ancora Danehill Dancer, gioiello di famiglia, un collo è bastato contro Lahaleeb e Oh Goodness Me, qui però le gerarchie sono da definire e forse le buone sono quelle delle Poules.....Gran Ducal, inutile lo stallone è sempre lo stesso, per la ditta ha vinto le Galliunule sui 2000 ma non è neppure iscritto al derby dove il team ne avrà una decina per i primi dieci posti, eppure di Grand Ducal sentiremo riparlare......

SCAMPOLI DI RIFLESSIONI......

Edizione scarna ma di qualità della Tattersal Gold Cup al Curragh sui 2100( le corse per anziani sono cosi dai 5 agli otto in pista) anello della serie iniziata con il Ganay, poi il nostro Repubblica a giusto titolo, in attesa della madre di tutte le corse le Prince of Wales.... Perchè buona? Casual Conquest (Hernando) di Weld come il compagno Famous Name e la terza Lush Lashes sono buoni cavalli e il vincitore per come lo ha fatto ti da l'idea di essere uno che non si vuole perdere neanche un appuntamento di quelli che contano. Mirco terzo su Icelandic nelle Greenland sui 1200 sempre al Curragh ed erano in nove, guardate che questa è una notizia di quelle che meriterebbero la massima attenzione, primo perchè il vecchione del “tenente “ è eterno e poi perchè la classe di Mirco Demuro è dunque universale. Altra notizia da meditazione. Aveva ragione Raimondi, Kamsin era stato costruito, anzi il suo rating folle con sapiente operazione di marketig e cosi il derby tedesco era stato salvato. Kamsin però non sta confermando, quinto sia pure in arrivo da inchiesta (Ambassador promosso primo, Tres Rapide cacciata al terzo) a Baden Baden.... In cauda venenum, compito a casa della settimana : se spostassimo il Repubblica al due giugno, festa della .... Repubblica guarda un po', e lo aprissimo ai tre anni? Pensateci.

Questa news è stata letta 666 volte dal 28 Mag 2009