Giu 1

Capannelle: chiusura prima delle notturne

Ippodromo CapannelleSi chiude con i festivi e lo si fa nel migliore dei modi. Ancora una volta Capannelle si veste a festa per onorare il due giugno che potrebbe diventare in futuro ancora più importante. Il tutto in attesa delle quattro serate che sono una tradizione ormai per l’ippodromo romano prima della sosta estiva. Un pomeriggio quello di martedì che da anche spazio al ricordo di personaggi che hanno scandito al massimo livello la storia del turf, si correrà nel nome di Alberto Giubilo, Sandrino Perrone e Tullio Mei, sarebbero preziosi punti di riferimento anche ai nostri giorni. Due le listed in programma, appunto il Giubilo e il Perrone sui 1100 metri per i due anni divisi tra maschi e femmine, uno l’Handicap Principale, il Mei che raccoglie al via sui 2000 metri ottimi anziani sfidati dai tre anni mentre il resto delle sette corse in programma prevede un sontuosa condizionata per i tre anni, una maiden sempre per i tre anni, un confronto tra le femmine di varie età ed un handicap per anziani. In totale due corse per i giovanissimi, due per i tre anni, una per gli anziani e due confronti intergenerazionali. Il tutto utilizzando la pista dritta, quella grande e la all weather su distanze che andranno dai 1100 ai 2100. Il premio Alberto Giubilo è posto come seconda corsa (inizio alle 15) e vedrà nelle gabbie i migliori sei due anni che si sono messi in luce in questo breve primo scorcio della stagione a suo di vittorie. Da Milano scende Field Of Dream ma trova sulla sua strada in particolare tre avversari che hanno impressionato come Golden Acclamation, Spirit In The Dark e Julian Force. Sarà grande scontro cui farà da prezioso controcanto sempre sulla via del Primi Passi il Perrone che sarà animato, subito dopo, da sette protagoniste con anche una ospite inglese di allenamento, Kaspirit, ma italianissima per origine e già in campo due volte con ottimi esiti, seconda al debutto e poi vincitrice. Ha titolo dunque per farsi valere anche al cospetto della nostra selezione che soprattutto ha visto impressionare a San Siro Joanna ma non dovrebbero essere da meno Cool Contest e Alforce la selezione romana. Due corse da non perdere e che sempre hanno lanciato protagonisti di assoluto valore come in tempi recenti Lui Rei, Golden Titus e Magritte. Dall’alto dei suoi 14 partenti sarà altamente spettacolare ma con anche ottima valenza tecnica il Mei con la scala aperta da Subitodopo ma con in evidenza bei nomi come quelli di Elbrus, Golden Event, Aeroprince, Duffy Duck, Grey Latino, una corsa aperta come devono esserlo i grandi handicap ma il buon programma per palati fini non si esaurisce qui. Sarà intrigante la condizionata sui 1800 per i tre anni con in campo cavalli di spessore e in ben 13 come Galidon, Capo Malfatano, King Luck, Monville, Bass, Biasimo e non solo. Ancora una volta alle Capannelle ci sarà da divertirsi….

Questa news è stata letta 538 volte dal 1 Giugno 2009