Giu 6

Merano: Sharpmon contro tutti

Ippodromo MeranoLo Staffe d’Oro versione Merano brilla dell’assalto del tridente schierato da Paolo Favero (Luxury Baby-Meo-Maple Drive) a Sharpmon, la carta dalle parvenze di asso color rossoblù Siba nelle mani di Franco Contu. Il gruppo 3 riservato a steepler di quattro anni di targa italiana è il clou di una domenica che sugli ostacoli bassi riserva tre appetitosi temi: Rocchettone nel Reckless William (tre anni) chiamato a onorare la recente Corona Ferrea, la rivincita fra Neroloto e Calciobalilla nell’Or Jack (4 e oltre novices) con la speranza di non trovare il castigamatti di turno (l’ultima volta, Tivedo), e ancora il Premio Lana (discendente per 4 e oltre) in cui Czat va alla ricerca di virtù appannate e Matteo il Grande prova a conquistare territori alpini dopo quanto di promettente espresso a Roma.Prima corsa alle ore 14.55, a tutti i bambini viene offerta una cavalcata gratis sul pony. Concentrata a sei la rosa che si giocherà i 61 mila euro dispensati dallo Staffe d’Oro, classica milanese al debutto a Maia. Lungo i 3.800 sui volumi maggiori, Sharpmon è chiamato a confermare le doti ostentate nel Val Casies, sua prova d’esordio nella specialità, in cui tra gli altri liquidò Luxury Baby, il talentuoso grigio di casa von Mannstein che se è in giornata può mettere tutti d’accordo. Oltre al grigio, Favero schiera Meo per i colori D’Altemps, soggetto che corsa dopo corsa è cresciuto fino a meritarsi vetrine importanti. Ma alla fin fine, rimanendo sotto il tetto di Favero, Raffaele Romano è tornato a puntare su Maple Drive. Accadde così nel “primo” Val Casies interrotto per pericolo in pista, nell’occasione la scelta sembrava azzeccata. Se il buon Raffaele avrà visto giusto nella sfera di cristallo, lo dirà solo il traguardo. Nel ruolo di guastatori si caleranno gli altri due interpreti, Blu Assia e Helmut, alla caccia di performance per nobilitare il curriculum.Delle siepi, la più dotata è il Reckless William per tre anni. Rocchettone ha vinto il Corona Ferrea, Smetana Hall è stato il suo secondo: ha tutta l’aria di un tête-à- tête. Anche perché il portacolori dell’Amalita si impegnò solo alla fine, questa volta l’esito potrebbe essere diverso. Difficile che il vincitore esuli dai due, nel qual caso i più accreditati paiono Racconigi compagno di Rocchettone e Sopran Pimas sellato da Gianmaria Travagli.I siepisti più anziani si dividono in due tranche. La prima, quella dei novices, dirotta sull’Or Jack, in cui il classicissimo Contu vs Favero si configura nel confronto tra Neroloto e Calciobalilla, per i quali i rispettivi entourage sono pronti a scommettere in una luminosa carriera ma che al debutto sui salti, due settimane fa, furono bastonati a sorpresa da Tivedo. Che stavolta non c’è, ma le insidie non mancano e un occhio di riguardo viene rivolto in particolare a Fulltime Lover, altro lancio del trainer sardo. Gli altri sono mine vaganti.Gli altri si misurano nel Lana, discendente che ha raccolto dieci adesioni e molti motivi per dividere la punta. Alberto Morazzoni ripresenta con fiducia Czat, alla ricerca dello smalto della passata stagione. A difesa delle deludenti due uscite di quest’anno, c’è da considerare il contesto: il rappresentante dell’Allegria si è infatti misurato con il jet-set dello steeple (Val di Non) e delle siepi (Pirelli). La compagnia ora è ben più abbordabile, e Czat veste gli scomodi panni del top weight. E allora sotto con le alternative, da Matteo il Grande che ha lasciato intravedere buone cose e debutta a Maia, al regolare Penalty’s, fino ai pesini Achill Dowsing (indizio: Romano) e Aube Claire (buona l’ultima), passando per l’altalenante Alpha Prim e gli ospiti Straznik e Perdono che arrivano in sordina e per questo sono ancor più pericolosi.Il pomeriggio di Maia viene condito dalle sempre interessanti prove per Gr e amazzoni. Sono tre, due handicap (Premio Selleria di Merano sui 1500 e Premio Castel Tirolo sui 2200), e una vendere (Premio Ortisei sul miglio).Dopo il riscontro ottenuto la scorsa settimana, nel parterre dell’ippodromo torna il pony di Equspera, l’Onlus di Lana che offrirà a tutti i bambini una cavalcata gratis.

Questa news è stata letta 575 volte dal 6 Giugno 2009