Giu 16

Capannelle: belle corse ma non solo

Ippodromo CapannelleLe corse, sette, sono ben riuscite, un programma allettante tanto dal punto di vista spettacolare così come tecnico. Le notturne, il breve ciclo di quattro serate, prosegue ma non soltanto con le corse. Capannelle vuole ancora una volta offrire uno spettacolo che vada al di la. Durante la serata occasione davvero piacevole per ascoltare anche della ottima musica evergreen grazie al complesso di Marco Liotti che si esibirà in un repertorio suggestivo di canzoni anni 50 e 60 anche americane come quello dei Platters, Paul Anka e Elvis Presley. Ovviamente in funzione tutte le strutture dell'ippodromo dal ristorante panoramico alla Terrazza Derby che di sera assume un fascino ancora maggiore, poi le iniziative per i più piccoli, i punti di ristoro, insomma un modo diverso e nella stagione accattivante per trascorrere la serata. Naturalmente in compagnia dei cavalli e delle corse e di buon conio. Un programma che appaga la passione insieme agonistica e tecnica. Sette corse in calendario e due le condizionate, tre gli handicap e poi una vendere e una reclamare. Per i due anni due occasioni, la prima in pista dritta segnale di attenzione assoluta al discorso tecnico anche in questo periodo e la seconda sarà sulla pista in erba interna. Per i tre anni altre due opportunità, due per i tre anni e oltre ed una per i soli anziani. Quanto alle distanze andremo dai mille ai 2100 e dopo la apertura in dirittura e la seconda in pista interna si passerà sempre dalla pista all weather e dal suo impianto di illuminazione. Saranno i due anni ad aprire i giochi con una bella condizionata sui 1000 con 7 in campo tra i quali buoni nomi quelli di Julian Force, King Moos e Charger Bull mentre sui 1200 metri ma in pista all weather dieci tre anni e oltre daranno vita ad una corsa di eccellente risalto tecnico. Davvero una prova ben riuscita con in campo cavalli del calibro di Alleluja Angel un vincitore di listed e poi la inesauribile Lady Marmelade, l'ottimo Danao, il veloce Jordan Strada, il giovane Oro Di Siena, lo specialista del dirt Le Baron Jenney, ancora Vago, Inkisi, White Rose e Martin Shade. Una corsa che non mancherà di suscitare l'adeguato interesse come del resto l'intero programma con il suo contorno di iniziative collaterali che ci auguriamo siano gradite dal pubblico.

Questa news è stata letta 1149 volte dal 16 Giugno 2009