Giu 29

Aperitivo Tris alle Padovanelle

Ippodromo PadovaA distanza di appena cinque giorni torna la Tris alle Padovanelle, certo, cambia l'età dei partecipanti, con i quattro anni pronti a lasciare il posto agli anziani, ma non la distanza del miglio, sempre selettiva negli anelli a raggio ridotto e la partenza dietro le ali dell'autostart e nemmeno l'orario d'inizio, fissato per le ore 19.00. Partnership collaudate regaleranno emozioni in un contesto estremamente omogeneo, con i soggetti migliori posti all'estremità dello schieramento pronti ad offrire la propria candidatura un pronostico al quale non sfuggono l'esperto "passista" Il Che Um, il generoso Ianez e l'ardente Fuxia Bre, mentre più sfumate ma non meno rilevanti paiono le chance di Indira D'Asolo, in perfetta posizione di lancio al post tre e del vecchio Cosir, decaduto e con qualche acciacco, ma pur sempre in possesso di parziale incisivo. Spesso le Tris offrono sorprese tali da rovesciare le previsioni della vigilia, ed eventuali defaillance dei più attesi potrebbero aprire la strada all'inserimento in zona podio da parte dei cosiddetti outsider, che nel frangente potrebbero assumere le sembianze del progredito Gardin, del tenace Ej Pizz e dell'ospite Inventor Trio. Serata all'insegna della qualità anche nelle prove di contorno, con i tre anni protagonisti alla seconda e Maluco Mader pronto a suggellare la sua trasferta padovana con la prima vittoria della sua giovane carriera, mentre alla terza Macaone Jet sale dalla Romagna con malcelate ambizioni di successo e alla quarta, forse la prova più intrigante del palinsesto, spazio a Levriero Rivarco, ex promessa giovanile dalla caratura tecnica superiore rispetto agli avversari. Il ritorno in scena degli anziani avverrà alla quinta, allorché i gentleman si sfideranno sulla distanza del miglio e il campione della categoria Michele Canali indosserà gli usuali panni del più atteso in compagnia di Indoor Wise As, poi, alla sesta, possibile assunto del dotato Isaak Bi e alla settima scelta plebiscitaria per il declassato Lazzaro D'Asolo, chiudendo la disamina con la novità Flutter Aas, buon atout per Andrea Vitagliano.

Questa news è stata letta 549 volte dal 29 Giugno 2009