Ott 2

Arcoveggio: puledri in vetrina

Ippodromo BolognaSaranno famosi ? Il trotto bolognese propone il meglio dell'allevamento italiano nel sentito appuntamento con il G.P. Criterium Arcoveggio, ambito successo per la carriera di un trottatore di due anni indigeno, che esibisce nell'Albo d'Oro nomi di prestigio, tra tutti quello di Viking Kronos.
L'edizione 2009 racchiude in sé il meglio di quanto sin qui mostrato dalla leva 2007, con ben tredici soggetti al via, pronti ad esibire freschezza atletica e regali genealogie, sulla selettiva distanza del miglio.
Dopo l'esordio vincente in terra romagnola, Nebulosa Gual si è ascritta già alla seconda uscita il suo primo alloro classico sull'anello di Montecatini, e oggi parte al 5 con l'ambizione di mantenere fede al ruolo di favorita dal ruolino di marcia immacolato: e la guida di Roberto Vecchione è un ulteriore valore aggiunto. Dalla reginetta passiamo ai suoi vassalli: il maschio Napoletano D'Ete è investito del ruolo di antagonista, nonostante l'avvio in terza fila, mentre l'eccellente Never Ending va ad inseguire un piazzamento classico in partnership con Andrea Guzzinati.
La figlia d'arte Nieves Vl e la fascinosa No Limits Gar vanno seguite con attenzione dopo trial assai incoraggianti dal punto di vista cronometrico.
Di spessore anche il nutrito corollario al Gran Premio, con i quattro anni impegnati nella prova di spalla che vede Lemon Ice e Little Games in dibattito aperto per la vittoria, nonostante le prestigiose presenze di Lester Piggott e Larice, quest'ultimo autentica rivelazione dell'annata, nel corso della quale non è mai uscito dal marcatore inanellando vittorie e piazzamenti sino a giungere ad conto in banca superiore ai 50.000 Euro.
Apertura alle 14.30 con i tre anni impegnati in un incerto doppio chilometro, nel quale il successo passerà tra il progredito Maccabeo di Palle, la regolare Mais Oui e le chiacchierate Marsha Alam e Mamma Mia Pant, mentre alla seconda toccherà ai gentlemen e qui il compito del periziatore si complica per il grande equilibrio in campo, con le notevoli chance di Ivry Sur Seineaccherini, Etonnant Blue Canali e Festival BlueLamberto Govoni.
Ancora i tre anni, questa volta alle 15.25 con un favorito piuttosto netto in Malagant Club, bella realizzazione di Haikki Ahokas nelle vesti di trainer per il team Lombardini, poi alla quarta, match d'alta classifica tra Leonardo Fp e Ivo di Jesolo e con Lena di Azzurra nel ruolo di arbitro e alla quinta occhio a Lobac, atletico quanto inaffidabile allievo di Ettore Vairani che al netto di distrazioni può percorrere il miglio a medie di valore. L'arrivo dei free for all aggiunge pathos all'accattivante kermesse pomeridiana e offre una bella occasione all'ex promessa Inter Ok e al coetaneo Idolo Del Nord, due frequentatori delle classiche giovanili annunciati in crescita dai rispettivi entourage, mentre la nona ben si sposa con le caratteristiche di Gladiator Lux , attaccante atletico e grintoso ben affiatato con Maurizio Cheli.

Questa news è stata letta 653 volte dal 2 Ottobre 2009