Ott 17

Capannelle: una domenica di gioia con i cavalli

Ippodromo CapannelleNel 2001 Manuela Tudini in collaborazione con l’Ippodromo Capannelle riuscì a fare di un pomeriggio di corse un qualcosa di ancora più splendido. Non soltanto il piacere di assistere alle corse che sono sempre un che di entusiasmante ma anche, in più, la gioia di fare del bene appunto per il Centro della Gioia. Un piccolo miracolo che si rinnova ogni stagione puntualmente e che adesso che Manuela non c’è più, il suo ricordo è invece indelebile, la giornata si carica anche di un doppio significato: come sempre il centro della Gioia allestirà il suo stand dove acquistando una piantina ciascuno degli appassionati presenti potrà fare del bene con una donazione che si unirà a parte del ricavato della vendita dei biglietti di ingresso ed inoltre sui 1200 metri i cavalli di tre anni correranno nel nome e nel ricordo appunto di Manuela Tudini e la corsa è stata anche scelta come tris straordinaria. Una bella corsa, di qualità, una sorta di semifinale per i soli tre anni in vista del prossimo Aloisi cui hanno aderito in ben 14. Tra costoro cavalli di assoluto spessore come Anonimo Veneziano oppure Capo Carbonara e ancora Vallodiadriano o Kathy Ridge, Eva Kant e Su Fochile o meglio ancora Jakor. Bellissima dunque come del resto, per continuare con il discorso tecnico anche la prova sui 1800 per i due anni chiaramente in vista del prossimo premio Berardelli del primo novembre. Anche in questo caso non mancano i nomi interessanti, a questa corsa chiedono il visto per la pattern cavalli come Golden Down, Lord Chaparral, Milenkovic oppure Morning Note ma in tutto saranno in undici. Due condizionate di spessore, una prova per esordienti assoluti di due anni sui 1700 ed in totale i giovanissimi avranno a disposizione ben quattro delle sette corse in programma. Una sarà per i tre anni, una per tutti e una per i soli anziani. Gli handicap saranno tre e ci sarà anche una reclamare. Le distanze andranno dai 1200 metri ai 4000, esatto quattro chilometri, quelli del tradizionale premio Morlupo per i super fondisti una delle prove più ardue della intera stagione con ben 12 eroi che si daranno battaglia epica. Quanto alle piste in uso quella grande quattro volte, due volte quella all weather e una la pista dritta. A questo punto non resta che divertirsi……

Questa news è stata letta 645 volte dal 17 Ottobre 2009