Ott 28

Arcoveggio: grandi firme con la Tris – Quarté

Ippodromo BolognaApre in grande stile la settimana del trotto emiliano, con la Tris-Quartè a reggere il cartellone principale del giovedì ed anticipare un week-end che si regge sulla disputa di un bellissimo Gran Premio della Vittoria, sabato 31. Un miglio per diciotto con partenza dietro le ali della macchina, menù ad alto gradimento per un contesto dall'elevato standing tecnico, nel quale molti possono aspirare ad una ben retribuita sfilata nel winner circle. Pronostico al solito difficile, con un soggetto come Fire Bowl costretto ad avviarsi all'estremità della terza fila in virtù di una forma al top e della guida sempre temibile di Enrico Bellei, mentre non lontano dal portacolori di casa Di Nicola si posiziona l'allieva di Eric Bondo Latina Prav, che Roberto Andreghetti improvviserà con la consueta maestria e sapienza tattica. Risalendo tra le pieghe dello schieramento c'imbattiamo in Guinnes e Ivanov Bi, due esperti frequentatori di prove abbinate al terzo ippico nazionale, tra i quali si inserisce anche l'ottimo Illuminodimmenso, recente e riuscito acquisto di un trainer vecchia maniera come Massimo Chiarini. Più sfumate le chance degli altri, anche se la prima fila può riservare sorprese come il possibile percorso all'avanguardia di Lorien Baba e i due giri all'estrema attesa di un Govor D'Aghi, assai sfortunato nel periodo.
Apertura alle 15 nel segno dei due anni, che candidano la veloce Natalia al ruolo di primattrice, mentre mezzora dopo Meneldil Baba può dare ad Enrico Bellei la prima gioia di un giovedì che si preannuncia assai proficuo. Tornano i due anni e alla terza s'intrecciano la forma ed il buon numero del lombardo New Esterel, con Andreghetti in regia e la freschezza atletica di Niobez, atout di marca Bellei reduce da una duplice suite di vittorie. Nella quarta occhio ad una femmina di casa Pollini, Minted, mentre alla quinta non va trascurata la velocità iniziale della veneta Luna Nostra, sulle cui ambizioni grava la presenza di Ispanico Wise. Il pomeriggio prosegue con gli anziani che alla sesta hanno in Ghost di Poggio un favorito dalla guida prestigiosa, Bellei e dalle concrete chance di successo, mentre la settima offre un ricca vetrina ai quattro anni, con Legacy Di Poggio ed il "cannibale" pronti a disporre con facilità della concorrenza, chiudendo la disamina con Irula, che in coppia con Giancarlo Moretti vuole riportare a nord-est il trofeo in palio.
E arrivederci a sabato con l'appassionante sfida internazionale sulla lunga distanza del GP Vittoria.

Questa news è stata letta 555 volte dal 28 Ottobre 2009