Dic 20

Arcoveggio: Gentlemen al gran finale del Trofeo C.R.I.

Ippodromo BolognaDomenica all'insegna dei gentleman all'Arcoveggio, con la passione dei dilettanti premiata dalla disputa delle attesissime finali del Trofeo Croce Rossa Italiana, tre accattivanti batterie
programmate nella parte iniziale del palinsesto pomeridiano, dalle quali scaturiranno le dodici coppie finaliste, il tutto in un clima di festa e di partecipazione sportiva, accresciuto dalle attrazioni e degustazioni per le famiglie ed i bambini.
L'incredibile cavalcata sta per terminare, ed il 2009 dei gentlemen è stato davvero fonte di grande spettacolo e di un'ammirevole gara di solidarietà, con le tante sfide agonistiche iniziate nel lontano gennaio a Bologna, seguite da trasferte a Modena e da avventure balneari alla luce dei riflettori del Savio di Cesena, con l'obiettivo di raccogliere fondi per la Croce Rossa Italiana sotto l'egida della Federnat e l'occhio attento del Presidente Vittorio Tommasini. Prima manche alle 14.55, in pista undici coppie che regaleranno i quattro inquilini del primo nastro della finale, con il miglio a favorire la classe di Inpact Blue e l'esperienza di Cougar Cast, mentre Camelot aspira ad un posto sul podio per poi sparare le migliori cartucce all'epilogo e sulla gradita distanza del doppio chilometro, con il restante pass per le ore 17.35 in bilico tra Errol e Isler Cibar. Il livello tecnico decolla alla terza corsa, nonché secondo evento della disfida e selezionato test per entrare nel novero degli inquilini del rooster posto all'estremità dello schieramento finale. Ecco un bel miglio che vede impegnati soggetti di gran classe, dalla promessa giovanile Gc Light all'aitante Giramondo, passando per la vincitrice classica Gloria Gainor e riservando concrete chance di finale anche al pensionando Contender Tnt e al progredito Genovese. Folla in pista per la quarta corsa, anche qui estremo equilibrio tattico e buone chance distribuite omogeneamente tra il panzer Iacopo Duke, il declassato El Più Light, il tenace trevigiano Ej Pizz e perché no per la coppia Ince/Michela Rossi. Un cenno al corollario pomeridiano ora, con il prologo riservato ai tre anni e alle ottime qualità del veneto Manchester, mentre alla quinta i puledri scenderanno nell'agone con Nyssaz a far tesoro dell'ispirata guida dell'astro nascente del trotto italiano Francesco Facci nonchè del numero uno avuto in regalo dalla sorte. Alla sesta, ancora ospiti in bella mostra con Molfetta Jet e Maurizio Cheli in pole nel pronostico, concludendo con la settima, un miglio che Lupita aspira a comandare sin dalle prime battute, sperando di non trovare un castigamatti nei metri conclusivi, domenica scorsa materializzatosi in Lanza Lod.

Questa news è stata letta 564 volte dal 20 Dicembre 2009