Dic 25

Addio alle Corse 2009 all'Arcoveggio

Ippodromo BolognaDomenica ricca di suggestione all'Arcoveggio, teatro del tradizionale appuntamento con l'Addio alle Corse 2009, kermesse che riunisce sotto le Due Torri i maschi di dieci anni e le femmine di sette in procinto di abbandonare l'agonismo e dedicarsi a lunghe passeggiate in verdi paddock odi cimentarsi nell'impegnativo ruolo di genitori. Quest'anno ci sono quasi tutti, dai celebrati frequentatori dei ricchi clou regionali, ai routinier sempre presenti da Bologna a Modena passando per Cesena e Ravenna senza rinunciare a qualche incursione nell'afa dei pomeriggi ferraresi, con le tre prove dedicate alla manifestazione ricche di ben tredici partenti ognuna. Di buon livello tecnico il clou, un riuscito handicap posto come settima gara, che vede dieci soggetti al primo nastro e tre ad inseguire sulla distanza del doppio chilometro, per un possibile assunto vincente della battagliera Fan Cast nei confronti di Catullo e degli inseguitori Corsaro Zn e Freedream Re, per la quale si è scomodato l'astro nascente del trotto nazionale Marcello Di Nicola. Sottoclou dallo schema più lineare ma altrettanto emozionante ed incerto: parliamo dell'ottava corsa, un miglio dove Capriz dovrà impegnarsi allo spasimo battendo impervie corsie esterne per venire a capo dei meglio situati Fuxia Bre e Classic Star, mentre Fata Dei Sogni cerca l'impresa dopo un autunno vissuto da protagonista sugli anelli emiliani. Pathos alle stelle anche per la prova riservata ai gentleman, il sesto appuntamento del palinsesto, con Contender Tnt di nuovo in pista dopo la Finale del Trofeo Croce Rossa, sempre in affiatata partnership con Andrea Orlandi, mentre la stacanovista Feeling Blue e i due maschi Cico e Cluster regaleranno gli ultimi scampoli di generosa disponibilità a Giancarlo Masetti, Michela Rossi e Giusto Bortolotti. Non solo vecchie glorie in Via di Corticella, infatti il prologo previsto per le ore 14.30, offre notevoli spunti grazie alle presenza dei promettenti Neita Ans e Noblesses, mentre alla seconda Narbolia è in grado di risalire dalla seconda fila e fare finalmente conoscenza con il gradino più alto del podio, e alla terza piace il generoso Macho Com. Ancora prove a carattere giovanile nel prosieguo, alla quarta con i cadetti alle ultime sfide tra coetanei e con Lino Trio in grado di bissare un recente primo piano, e alla quinta con Moma As da seguire per la vittoria con un occhio al cronometro, trattandosi di giumenta davvero vicina al salto in prima classe.

Questa news è stata letta 573 volte dal 25 Dicembre 2009