Mar 4

Arcoveggio: diciotto cadetti a caccia della Tris

Ippodromo BolognaIl mese di marzo all'Arcoveggio inizia nel segno della corsa Tris, con diciotto cadetti dalle eccellenti qualità tecniche impegnati sulla distanza del doppio chilometro in una sfida aperta a molteplici soluzioni tattiche e dall'esito cronometrico di sicuro interesse. Pronostico rivolto agli inquilini della terza fila, con il rosso verde di casa Biasuzzi, Mefisto Bigi, a primeggiare tra le scelte e preferito all'ospite Messico Ors, proposta del duo delle meraviglie Ehlert/Vecchione all'ennesima missione bolognese dalla terra dei Medici, mentre per il ruolo di terza forza dibattono altri due allievi di scuola toscana, Masson Del Ronco e Mastro Lollo, il primo con Gennaro Casillo in sediolo, l'avversario interpretato dal suo mentore Maurizio Pieve. Seconde linee di classe si disputano ulteriori candidature al podio, con il plurivittorioso Mansur Mack e il tenace Marlon da seguire anche per le prestigiose partnership con Andrea Farolfi e Alessandro Gocciadoro, mentre tra i soggetti con i numeri più bassi merita una certa considerazione la veloce Mascotte Rex, atout del lanciato Gianvito D'Ambruoso. Sottoclou di spessore nel segno degli anziani, settima del palinsesto, contraddistinta da grande equilibrio e dalla presenza di performer di valore come la veloce Lucky Strike Bi ed il glorioso Especial Dei Fab, cui cercheranno un difficile sgambetto soggetti in forma sui quali spiccano Liri Dra e Ideale Tab. Prologo alle 15.00 con undici esponenti della leva 2007 impegnati sul miglio, prova disegnata ad arte per festeggiare il primo successo in carriera della stimata Nuvola Di Jesolo, mentre mezzora dopo Ninfa Gas torna in pista per riprendersi la vittoria sfuggitale per una caduta lo scorso giovedì e alla terza Es Esterel e Raspante pretendono la palma di favoriti per titoli e forma. Tornano i tre anni per la quarta corsa, un miglio dalle eccellenti individualità sul quale incombe l'invitta Nelly Sas, training di Paolo Romanelli e guida del lanciato Andrea Farolfi, poi, alla quinta, chance di primato per Miura D'anzola e alla sesta curiosità per la prima volta di Glemon Slm con i nastri, chiudendo la disamina del giovedì con la ritrovata vena di Isagora Sas, una giumenta di classe sulla quale Paolo Leoni non nascondo propositi di vittoria.

Questa news è stata letta 512 volte dal 4 Marzo 2010