Apr 3

Pasqua splendida alle Capannelle

Ippodromo CapannelleNatale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi ovvero alle Capannelle. Un pomeriggio che non si può perdere per un serie infinita di motivi. C’è tempo per arrivare anche dopo il pranzo tradizionale perché le corse inizieranno alle 14,40 e chi ci sarà non avrà davvero da lamentarsi. Nel ricordo di ippico doc quale fu Mauro Sbarigia si corre il Daumier ultima e decisiva chiamata in vista del Parioli. Dal Daumier sono venuti ben otto su 13 vincitori italiani della classica negli ultimi anni. Una credenziale straordinaria. In vista dell’Elena ecco il Torricola, entrambe le corse sono sui 1500 metri, altra listed riservata alle sole femmine. Per i tre anni veloci lo spettacolo tradizionale del Cloridano sui 1200 metri, HP che è stato scelto anche come tris straordinaria. Non solo, i fini palati dei veri appassionati saranno appagati da una qualitativa prova per le femmine di tre anni sui 1800, la stessa distanza sulla quale si misureranno gli anziani di notevole valore. Un pomeriggio super che si arricchisce pure di una bella prova per i gentlemen e le amazzoni e un altro handicap ben affollato. Quattro corse sono per i tre anni, tre per gli anziani, due listed, un HP tris, due condizionate e due handicap normali, cinque volte in azione la pista grande, una la all weather e una volta la dirittura con distanze dai 1200 metri ai 1800 metri. Chi nel Daumier che porta al Parioli? Ben 10 in gabbia alle 17 capeggiati da Back Hunting in forma smagliante sfidato da Paladino Di Sabbia che ha vinto l’Optional dove era secondo Super Dubai, altro in forma Spirit Of Fortune così come Fancy Beat, Golden Down, Whifell, Marcello Came Here e Forsythe, un campo omogeneo che può, secondo statistica e qualità, nascondere il prossimo vincitore classico. Sarà così anche tra le femmine? Alle 16,25 lo sapremo quando sarà noto l’ordine di arrivo del Torricola che vede 11 cavalle nelle gabbie. Chikorita, Famusa, Misano Lasen, Super Motiva, Raggiante, alcune delle pretendenti al successo insieme a Salsa Rock, Lovisa Beat all’insegna della massima incertezza. Che è ancora maggiore nel Cloridano sui 1200 e con 14 al via capeggiati dal peso alto di Capo Falconara e con in campo calibri come Leo For Ever, Tidal Force, Sleek Falcon, Alagos, Magadino, Martroy ben distribuiti lungo la scala dei pesi. Basterebbero queste corse per fare del pomeriggio uno dei più belli della primavera. La chicca sono le altre due corse. Apertura con 5 femmine tra cui la leader Blessed Luck sui 1800 metri, da non perdere come la successiva prova per anziani che vede al via sempre sui 1800 nove protagonisti tra cui Freemusic, Galidon, Sottone, Seul Blue e non solo.

Questa news è stata letta 751 volte dal 3 Aprile 2010