Apr 3

Lunedì di Pasqua alle Capannelle

Ippodromo CapannelleEcco una tradizione che si rinnova puntuale ogni anno. Festosa e coinvolgente. Il Lunedì di Pasqua si va alle Capannelle per la gita fuori porta da trascorrere in mezzo ai cavalli, alle corse e soprattutto nel verde. Non soltanto nel pomeriggio quando avranno inizio le corse ma fin dalle prime ore della mattina quando lo speciale spazio del prato che Capannelle ha attrezzato costantemente per rendere ospitale al massimo la presenza del pubblico verrà preso d’assalto. Perché il lunedì di Pasqua è giorno di gita e di pic nic all’aria aperta, è giorno di festa autentica, è così da sempre e la zona compresi i tanti barbecues fissi che si trovano a disposizione della gente saranno tutti occupati. Uno spettacolo nello spettacolo mentre poi all’ora di pranzo anche l’ippodromo vero e proprio verrà gioiosamente invaso dal pubblico che in una giornata come questa è numerosissimo. Ne vale la pena perché alla fine, alle 19, ci sarà anche la tris, la occasione per una scommessa diversa e magari anche remunerativa, a patto di aver individuato correttamente i primi tre del premio Roi Lear sui 1800 in pista grande in cui si sfideranno 19 anziani tra cui Anoush Ellah, Dr Demolition, Faidibiri, Lord Of King e Palms Of Victory. Se il giorno precedente, la domenica di Pasqua, sarà la selezione a fare da filo conduttore della giornata, lo spettacolo puro sarà il connotato tradizionale del lunedì. Alla tris infatti faranno da corona altri tre handicap ovviamente incerti con anche due maiden per i tre anni (i maschi sui 1600 saranno 13, le femmine sul miglio invece 12) e due vendere. Ai tre anni spettano cinque occasioni, tre agli anziani, cinque volte sarà in funzione la pista grande in erba e tre volte quella all weather, si correrà su distanze dai 1400 metri ai 1800 e per tutti sarà una festa come lo sono sempre i giorni di corse alla Capannelle.

Questa news è stata letta 688 volte dal 3 Aprile 2010