Mag 28

Arcoveggio: una Tris a trazione posteriore

Ippodromo BolognaA far da anteprima al Gran Premio che si correrà il giorno della festa della Repubblica, torna la Tris all'Arcoveggio in un venerdì ricco di spunti tecnici in tutte le sue nove gare. Cambia anche il palinsesto in concomitanza con l'evento che racchiude, oltre al terno ippico nazionale, anche quartè e quintè, e sarà collocato come ottava corsa, lasciando ad un'affollata competizione riservata agli allievi il compito di salutare gli appassionati bolognesi.
Formula ad handicap all'insegna dell'equilibrio, in compagnia di soggetti dall'elevato standing, questa la prova che ricorda un proprietario della vecchia guardia e dalla immensa passione come Pietro Fortuzzi, la cui Giada Do Sol spaziò per un paio di decenni con dovizia di risultati negli ippodromi del nord Italia.
Diciotto binomi divisi su due nastri, duemila i metri da percorrere con un evidente vantaggio per i soggetti chiamati ad inseguire, così appare la corsa dopo una prima disamina che offre a Larice ed Enrico Bellei lo scomodo ruolo di favoriti. Il cinque anni allenato da Alfredo Pollini vanta condizione al top e feeling con lo schema, anche se nelle sue immediate vicinanze si avviano due lady in forma come Lory Trio e Linea Balilla, per non parlare del prestigioso ospite Lando Correvo e della generosa Forza del Par e senza dimenticare l'atletico Isidoro del Rio, oggi in versione Davide Nuti.
Ouverture prevista alle 15.45 (salvo ritardi causati dalle annunciate proteste di funzionari e commissari) in compagnia delle giovani leve, ben rappresentate da Nelson Ek e Nerone alla prima e dalla prestigiosa debuttante nonché sorella d'arte New York Effe alla seconda. Anziani di peso alla terza, con l'onnipresente Bellei ad interpretare il potente quanto giornaliero Lanario Jet, mentre alla quarta arrivano i gentleman con Matteo Zaccherini e Lady On Line Dse seriamente indagati per il ruolo di favoriti, passando poi alla quinta, un handicap sul quale incombe la presenza di Gladiator Lux, specialista dalla forma al top affrontato con fiducia dal compagno di nastro Linger Nord Fro e dal fuggitivo Irgendwo. Eccellenti performer di quattro anni daranno lustro alla sesta dove si propone Marmio, un indigeno di scuola austriaca guidato da Tommaso di Lorenzo per il training di Wolfang Ruth sfidato dal regolare Marciano e dalle giumente Magia Gas e Matilda Horse, quest'ultima ennesimo atout targato Bellei, mentre alla settima ci proveranno Narina Jet e Beppe Pistone con i tredici allievi della nona capitanati al betting da Magritte Dra e Jacopo Barbini.
E arrivederci a mercoledì 2 giugno con uno strepitoso Gran Premio Repubblica !

Questa news è stata letta 665 volte dal 28 Mag 2010