Lug 15

Vinovo: resoconto del mercoledì

Ippodromo TorinoDa un po’ le condizioni meteo davano tregua alle riunioni vinovesi, un temporale estivo era pertanto da mettere in conto. Ahinoi, i sapori latini delle ballerine del Ganas de Mar resteranno ancora un po’ nel cassetto. L’esibizione è stata rinviata al 28 luglio, penultima notturna in calendario.
Se nelle prime notturne gli eventi collaterali hanno funzionato da attrattiva di primo piano, nella serata di mercoledì l’aspetto tecnico è tornato prepotentemente alla ribalta; merito indiscutibile di un programma all’altezza della situazione e gonfio di spunti di interesse.
Profilo tecnico di spessore nella selezione piemontese per il Campionato Femminile delle 3 anni, grazie alla presenza di Narrazione, una delle migliori femmine della generazione, a più riprese piazzata nelle prove di vertice. Marco Smorgon è sceso in pista con favori nettissimi – 1.15 al tot per il vincente – agendo per gradi nel mettere insieme un successo scontato. Rimasta fuori dalla partenza Narrazione è entrata in gioco al passaggio davanti alle tribune, dopo un giro da 1.18.0 della leader Neverland Effe, andando a batter cassa ai lati della battistrada e facendo valere il proprio peso specifico: 29.1 per l’ultima retta opposta e chiusa ordinaria in 30.1, agendo al risparmio per un complessivo 1.15.6.
Smorgy ha sfiorato la tripletta, avendo quattro soggetti in training al via e subendo nei metri finali la rottura inattesa di Noisette Bar, ben interpretata da Daniela Nobili. Così il trainer driver di Givoletto si è dovuto “accontentare” della doppietta, Nefertite del Rio con Andrea Guzzinati ha guadagnato in arrivo lasciando al terzo posto Naama Bay e Marino Lovera.
Una consistente aggiunta di pepe al tutto è arrivata dalla disputa del Quartè – Quintè Nazionale, forte di un jackpot di oltre trentamila euro e reso intrigante da un campo omogeneo di quattro anni, ben disposti sulla breve distanza.
Nel giorno del proprio compleanno Roby Andreghetti ha ben pensato di farsi un regalo: Marlin Jet ha colpito duro da 1.14.8, agendo dalla quarta pariglia all’epilogo per vincere di misura in una dirittura palpitante che ha decretato il secondo posto di Maidiremai Barb, il terzo di Majermec e il quarto di Montalba, lungamente leader durante lo svolgimento. A completare la cinquina ha pensato Moma, finito comunque a contatto del quartetto citato, tutto accreditato del medesimo tempo.
Combinazione 13-10-12-4-14 per un Quintè da Euro 7630,60.
In coda al Quintè una qualitativa B-C internazionale sul miglio, nel quale i nomi elencati hanno fornito già sulla carta una garanzia di spettacolo e parziali roventi.
Previsioni azzeccate in pieno: dopo qualche passaggio a vuoto è tornato a soffiare al meglio Libeccio Grif: di fuori già dopo la prima piegata il nero della Trofal Stars ha offerto un saggio di classe, macinando gradualmente la quotata Iamm’e Press per staccare in bello stile in retta da 1.13.2 Km … chapeau a Smorgon, affermazione sacrosanta correndo il rischio di essere retorici.
Un pizzico di amaro in bocca è rimasto a quanti attendevano al varco i gentleman piemontesi, reduci da brillanti affermazioni nell’ambito della Coppa Italia per Club di categoria. Opposto all’agguerrita compagine siciliana, il drappello di casa ha riportato una sonora batosta, dura da recuperare nella giornata di ritorno programmata per i primi di agosto a Siracusa.
Gran parte del merito di un perentorio 26-7 va attribuito alla vena di Giancarlo Colombo, autore di una doppietta da antologia, simile a quella messa a segno da Jacopo Brischetto a Tordivalle nella prova di andata contro il club capitolino.
Nella prova d’apertura a segno Ivan Grif da 1.19.8 sulla media distanza ad handicap, nel secondo confronto calibrato coast to coast di Ez Aequo di Re. Ai nostri sono rimaste le briciole, ovvero la piazza d’onore di Giovanni Bechis con Locana Varlo nel primo confronto, mentre nel secondo episodio i siciliani hanno siglato una secca tripletta; sperare non costa nulla ma passare il turno sarà dura.
Da seguire in serata l’inseguimento di Santo Mollo alla centesima affermazione nell’anno; il beniamino torinese era reduce da una bella partecipazione nel Super Frustino al Savio di Cesena, e la serata di casa gli ha sorriso nel migliore dei modi solo in chiusura con la vittoria di Nobile del Rio. Il successo numero 100 per Santo Mollo nel 2010.

Questa news è stata letta 447 volte dal 15 Luglio 2010