Ago 7

Merano: rivincita Imprezer-Eppursimuove

Ippodromo MeranoChi ha ambizioni da Richard, scopra le proprie carte. Sul Premio U.N.A.G., passaggio semi-obbligato sulla via della classica di fine agosto, incombe la rivincita fra il solido Imprezer e l’intrigante Eppursimuove, finiti nell’ordine nel Vanoni in una corsa con tanti però. Ma come sempre l’agosto di Maia si destreggia fra le poule per ostacolisti e il piano per fantini professionisti, e domenica è anche tempo di Premio Bolzano, handicap sul miglio e mezzo per tre anni e oltre di comprovato spessore.
Tornano dunque dalle vacanze i quattro anni superstar dello steeple in primavera. E non c’è tanto tempo da perdere perché il Richard è dietro l’angolo, fra tre settimane. Nell’U.N.A.G. (22 mila euro di dotazione) si cerca una risposta a un punto interrogativo aperto da metà giugno: se Columbu non avesse perduto le staffe al momento dell’assalto finale, Eppursimuove avrebbe agganciato Imprezer e fatto suo il Vanoni? Per i più la risposta è affermativa, tuttavia si sa bene che l’unico giudice è il palo del traguardo. Eppursimuove passa nelle mani di Fuhrmann, anche perché Franco Contu risparmia l’impegno a Marpione, il suo compagno dell’Amalita. Non si sbilancia, l’allenatore sardo, dice che Eppursimuove sta abbastanza bene ma dà qualche chilo agli altri, però noi ci ricordiamo bene quando dopo lo sfortunato Vanoni proferiva “questa vince il Richard”. E fra l’altro renderà peso agli altri ma non a Imprezer, il rivale dichiarato, straconfermato in coppia con Vana Jr. La principessa di casa Pais, dunque, al cospetto del campioncino di Orfeo Bottura. E gli altri? Difficile possano interferire nel tête-à-tête, benché le corse siano sempre pronte a smentirci. Assente Rumba Sound, Favero è costretto a giocare d’azzardo e ci prova con Alealy nel quale crede molto, è piaciuto all’esordio a maggio ma poi è stato suonato al momento del dunque, il Criterium di Primavera. Debutta in steeple, lo ha fatto invece solo tre settimane fa il partner di training Alba Reale, non male per essere alla prima da saltatrice ma la compagnia era ben più malleabile. Tra gli alfieri delle scuderie dell’est il più temibile pare Hipo Jape, se non altro perché con questa categoria si è già confrontato finendo non lontano dai meglio e perché batte bandiera Bartos-Vana Sr, in forma smagliante. Far Plan è soggetto egregio ma un gradino sotto, Demon Magic l’incognita ma secondo le linee non un fenomeno, idem King of Gracie, e anche per l’altro italiano, Sun of Land, la pagnotta sembra dura.
Gli ostacoli non si esauriscono all’U.N.A.G., c’è un altro steeple, Premio val Senales per quattro e oltre a vendere, in cui si rivede Margine Rosso alle prese con otto avversari – da Priory Bay e Blu Sekir a Pucon e Galandas – ma soprattutto c’è un bel cross, il Raffaele Ammirato, in cui l’attenzione è tutta per il rientro di St Petersbourg, il fuoriclasse di Simone Pugnotti. L’opposizione ribatte con Lutin des Bordes, il vecchio guerriero dalle mille battaglie, Manacerace in palla e Blanc de Blancs, il talentuoso baio che Favero prova nella nuova specialità. E perché no, occhio anche agli ospiti Universe of Gracie e Mastman.
Nel piano i riflettori illuminano il Premio Bolzano, handicap sui 2.400. In undici annunciati alle gabbie, compresi fra i 63 chili e mezzo di Biasimo e i 50 di Shaka Sign e Ci Penso Un Po. Olmo a parte, tutti i top-trainer mandano un loro inviato all’inseguimento del colpo. Nella scala alta dei pesi il sopra citato Biasimo e Indovinello vengono da un ottimo periodo, non sono da meno Emotionner e Disappear che ricevono un paio di chili in grado di fare la differenza, tra quelli davvero scarichi invece i più pronti ad approfittarne potrebbero essere Juliet Girl e Shaka Sign.
Fruste “pro” in azione anche nel Racines, handicap anche questo e ancora per tre anni e oltre ma sui 1.500, e nel San Cassiano, reclamare per due anni, mentre G.R. e amazzoni hanno per loro il Premio Europa, equilibratissima hunters sui 2.200 che farà scervellare gli scommettitori.
La prima corsa è in programma alle ore 16.05, ingresso 5 euro incluso voucher-scommessa da 2 euro. Nel parterre intrattenimento per i bambini con il pony dell’associazione Equspera per piccole passeggiate in sella.
FOTO PRESS ARIGOSSI

Questa news è stata letta 625 volte dal 7 Agosto 2010