Ott 21

Capannelle: le Signore dell'ippica festeggiate a Roma

Ippodromo CapannelleIl premio Lydia Tesio – Le Signore dell’Ippica compie dieci anni e HippoGroup Roma Capannelle ha deciso di festeggiare questo importante traguardo a Roma presso il Palazzo Wedekind di Piazza Colonna. Un’altra prestigiosa location che segue le premiazioni nelle sedi museali di Palazzo Venezia (2009) e Villa Medici (2008). L’evento, che è patrocinato dall’Unire e della Federazione Italiana Sport Equestri, è indissolubilmente legato alla corsa dedicata alla first lady del galoppo italiano: il Premio Lydia Tesio che si disputerà all’ippodromo Capannelle domenica 24 ottobre. La corsa chiama a raccolta nel tempio romano del galoppo le migliori femmine europee specialiste del doppio chilometro. Allo spettacolo in pista fa da contraltare il premio dedicato all’eccellenza femmine nell’universo cavallo. Il gala di premiazione si terrà nella sede del quotidiano Il Tempo la sera di mercoledì 20, ospitato presso il Salone Renato Angiolillo, la cui terrazza affaccia su uno dei monumenti emblema della romanità. Si avvicenderanno sul palco delle premiazioni sette personalità che a vario titolo hanno dimostrato un particolare attaccamento al mondo dei cavalli in tutte le sue forme. I nomi verranno ufficializzati all’immediata vigilia dell’evento. Anche quest’anno verrà presentata l’opera di un’artista celebrativa del grande appuntamento autunnale messo in palinsesto dall’ippodromo Capannelle. La serie delle opere, tutte caratterizzate dalla presenza della croce rossa che contraddistingue la giubba della Scuderia Dormello Olgiata - quella del grande Ribot, allevato da donna Lydia - è stata inaugurata con la prima edizione del premio nel 2001 e porta la firma di Giosetta Fioroni. Da quest’anno si aggiungerà la rappresentazione artistica di Lea Gramsdorff, pittrice milanese di origine tedesca che ha trascorsi sul grande schermo come la partecipazione al film La Cena di Ettore Scola.
“FOCUS SUI CAVALLI”: MARINA MATTEI ILLUSTRA LA COLONNA DI MARCO AURELIO
È tradizione che al Premio Lydia Tesio - Signore dell’Ippica venga affiancata un’iniziativa di carattere culturale. Quest’anno in considerazione della sede scelta per l’evento la Colonna di Marco Aurelio è stata individuata come riferimento per una conferenza della dottoressa Marina Mattei, Curatore Archeologo dei Musei Capitolini, che illustrerà le scene della colonna con il cavallo protagonista. A supporto dell’iniziativa saranno esposti quindici pannelli fotografici realizzati da Leonardo Magrelli (Studio Marco Delogu).

Questa news è stata letta 583 volte dal 21 Ottobre 2010