Dic 26

Arcoveggio: Addio alle Corse con molti vecchi amici

Ippodromo BolognaSanto Stefano alle corse sotto le Due Torri, con la festa dell'Addio alle Corse a riproporre lo spettacolare rito della consegna di targhe e memorabilia, dopo un trittico agonistico di grande suggestione al quale partecipano maschi di dieci e undici anni e femmine di sette. Tre manche di diverso standing tecnico calamitano le attenzioni dell'appassionato pubblico felsineo, con un handicap di eccellente fattura, la prova clou della kermesse, a salutare campionesse ammirate sin dagli albori della loro carriera come Gabella Dj e Guantanamela, scattista provetta la prima, coraggiosa frequentatrice di impervie corsie esterne la seconda, ma anche rivedere con grande piacere il grintoso Danubio Om che si fece ammirare a due anni nel Criterium Arcoveggio continuando a frequentare con profitto gli ippodromi emiliano romagnoli sino a vincere la final tree del Superfrustino di Cesena. Scattista di rara plasticità morfologica è il veneto Contratto, ai margini della prima categoria durante la giovane età e sempre competitivo sino ad oggi, mentre Garuda Car esibisce movenze di giovanile baldanza grazie ad un tardivo debutto, al quale ha fatto seguire infuocate performance sulla breve distanza, impreziosite da medie cronometriche di eccezionale valore, continuando con Gedda D'Asa, routinier di stanza nella Marche ma spesso in trasferta per coraggiose partecipazioni a Tris e con Dominus Font, maschietto rotto a mille battaglie che dal buen retiro toscano ha frequentemente varcato l'Appennino per colpire in zona Bologna e chiudendo con Castore Gas, figlio d'arte sempre presente nelle sfide con partenza ai nastri, in partnership con Giacomo Contri. L'asticella si abbassa di qualche centimetro nel miglio riservato ai professionisti, sfida nella quale spicca la presenza del veltro Dustin Bi, glorioso pupillo di Luigi Fabbi e Diego Dallolio recentemente a segno in 1.13.9 sul toboga del Sant'Artemio, mentre le alternative assumono i connotati dei celeberrimi Dillinger Park e Granatina Rex, migliarini dalla bacheca ricca di allori, con le lady Ghiotta da Barco, Galaxy e Gypsy Mp nel ruolo di riserve unitamente ai maschietti Duploz e Dragon Fire Blue. La prova riservata ai gentleman vede altri otto futuri pensionati abbinati a dilettanti che spesso ne hanno seguito la lunga carriera in pista, come Divo Dei Sogni e Vito Palio per esempio, frequentatori abituali dei podi Tris, oppure Gea Om e Lucia Pasqualini, delle quali ricordiamo fughe dalle alterne fortune in infuocati scontri di categoria, senza scordare che Genesis fu la prima compagna d'avventura di un novizio Matteo Zaccherini che ne affida oggi le sorti al più tecnico tra i colleghi Michele Canali, mentre i vari Drazen D'Aghi, Diacronia e Dissenso, ambiscono ad un addio all'insegna di un bella performance e con Guernica Zen di nuovo abbinata all'Avvocato Masetti, frequent winner della prova. Il corollario assiste con dovizia di temi tecnici le prove faro della giornata, aprendo le danze alle 14.30 nel segno di puledri dalla buona gamba capeggiati al betting da Ortica Jet, insidiosa allieva di Beppe Pistone il quale possiede un altro atout di peso all'ottava nella progredita Narina Jet, mentre Oracle du Lac e Francesco Facci si prenotano per la seconda e Norma Font vuol farsi perdonare da Maurizio Cheli un recente svarione padovano alla terza chiudendo con Mopsy Club e Luigi Farina nell'altra gentleman del pomeriggio.
PROSSIMO APPUNTAMENTO: DOMANI LUNEDì 27 ORE 15.00 CORSA TRIS, e per i bambini Laboratorio creativo e animazioni HippoBimbo.
AGENZIA SCOMMESSE SPORTIVE E IPPICHE DELL'IPPODROMO aperta TUTTI I GIORNI DALLE 10.30 ALLE 19.30 - IL LUNEDì dalle 13.30 . Già VINTI € 98.174 alle NUOVISSIME "VIDEOLOTTERY VLT" con JACKPOT DA 500.000 EURO nella SALA "HIPPOSLOT"-"HIPPOBINGO", APERTA TUTTI I GIORNI DALLE ORE 10 A TARDA NOTTE.

Questa news è stata letta 525 volte dal 26 Dicembre 2010