Apr 16

Arcoveggio: la revanche di Napoleon

Ippodromo BolognaDomenica grandi firme all'Arcoveggio, con i quattro anni a reggere il palinsesto e una ricca scelta di sfide agonistiche a regalare un corollario di assoluto valore tecnico, il tutto con prologo alle 14.55 e chiusura, illuminata dal sole primaverile, fissata per le ore 18.00. Accattivante ed equilibrato, il clou festivo regala gloria e ricca prebenda a otto cadetti dall'eccellente statura atletica, con l'incostante Napoleon Caf di nuovo all'Arcoveggio per riprendere confidenza con il successo dopo una franca vittoria a media siderale seguita da una cocente delusione al cospetto dei 2500 volti che il 3 aprile affollavano le tribune bolognesi. Molti gli avversari per il quattro anni allenato dal teutonico Ehlert e guidato dal fido Vecchione, a cominciare dalla ritrovata Never, continuando con la lesta Nolita Om e con il panzer Noble Nord Fro, tutti in grande forma e capaci di correre il miglio sfiorando il tetto del 1.13.0 al chilometro.
Il prologo pomeridiano coinvolge le giovani leve come da consolidata consuetudine e vede Ombrosa Caf e Vecchione nei panni del binomio pių atteso anche se dal bien retiro di Altedo muove la corazzata Baldi con due prospetti di valore come Ontheroad Again e One Way, poi, alla seconda, ancora la leva 2008 in vetrina a formare curiosa partnership con i gentleman per un pronostico affidato senza meno alla coppia Ossč Allez /Zaccherini. Si cambia registro con l'incedere della terza, un affollato miglio per quattro anni caratterizzati da un discreto ruolino di marcia e capitanati al betting dal ritrovato Nearco Mp, oggi da ammirare in versione Andreghetti e da attendere al traguardo davanti all'ospite giuliano Neverending Vita e al curioso allievo di Facci, New Energist; poi, alla quarta, nastri e distanza allungata a regalare chance notevoli alla stakanovista Inakiz, il cui curriculum recente č solo in apparenza poco indicativo, mentre alla quinta Matteo Zaccherini annuncia il double grazie alla superiore statura atletica del vecchio campione Free Day Sm. Chiusura con l'asticella a raggiungere mete tecniche di valore grazie al match alla settima, tra Manuel Ramirez, ancora Vecchione per il training di Ehlert, e Lusevera Jet, prospetto dallo spiccato feeling con il miglio e proposta dal sempre seguito Beppe Pistone, mentre alla ottava si registra la presenza di un altro invader targato Friuli Venezia Giulia, quella Lolita di Farnia che durante la carriera giovanile fece sognare ad occhi aperti il bravo professionista giuliano, Ennio Pouch.

Questa news è stata letta 485 volte dal 16 Aprile 2011