Mag 13

Capannelle: il Derby di Re Crackerjack!

Ippodromo CapannelleL’ippodromo Capannelle ha eletto il re della primavera 2011 con la vittoria di Crackerjack King nel 128° Derby Italiano Better. Il Nastro Azzurro, corsa faro del programma ippico nazionale con 814.000 euro di montepremi, ha laureato il portacolori della scuderia Effevi come miglior cavallo di tre anni della generazione. Sui selettivi 2.200 metri della classica romana del galoppo, il grigio allenato da Stefano Botti ha letteralmente sbaragliato la concorreza degli altri undici rivali con un scatto dirompente in dirittura d’arrivo davanti ai quasi dieci mila spettatori che hanno affollato le tribune. Secondo sigillo per i proprietari Felice e Federica Villa che avevano già messo il loro nome nell’albo d’oro del Derby con Awelmarduk nel 2007. Prima assoluta invece per il trainer Stefano Botti e per il fantino Fabio Branca. Alle spalle di Crackerjack King, imbattuto nelle quattro corse finora disputate, si è piazzato il pupillo del trainer Bruno Grizzetti, Cazals. L’alfiere dell’Allevamento dei Sette, imbattuto fino ad oggi, ha ceduto di due lunghezze precedendo però la tedesca Danedream, allenata da Peter Schiergen per la Gestut Burg Eberstein. Crackerjack King, infine, è il settimo cavallo grigio a laurearsi nel Derby: prima di lui Van Dyck, Emanuele Filiberto, Golfo, Tisserand, Groom Tesse, Cima de Triomphe. “Ha sempre dimostrato di poter andar forte, anche dai lavori che facevamo al mattino”, ha spiegato l’allenatore del vincitore. “E’ un cavallo con uno scatto micidiale, infatti anche oggi quando ha deciso di scappar via è stato impressionante”. Il grigio della scuderia Effevi potrebbe ora puntare direttamente al Derby francese, il Prix du Jockey Club in programma il 5 giugno a Chantilly, dove è già iscritto.
Altre due prove di selezione hanno animato il pomeriggio del Derby. Nel Premio Carlo D’Alessio ancora un successo per la scuderia Effevi e Fabio Branca con la vittoria di Jakkalberry, che al termine dei 2.400 metri ha preceduto di sei lunghezze Lord Chaparral e Mirco Demuro (Sc. Framanti). Terza moneta per Frankenstein sotto gli occhi del suo proprietario, lo stilista Roberto Cavalli, venuto appositamente da Firenze per veder correre il suo pupillo. La sfida sui 1.200 metri del Premio Tudini ha visto primeggiare Spirit Quartz della scuderia Nuvolone con Carlo Fiocchi in sella (allenatore Devis Grilli). Secondo posto, di una testa, per Dagda Mor e Branca (sc. Effevi), davanti a Charming Woman e Mirco Demuro (sc. Incolinx).
L’Italian Ladies Race, la tappa italiana del campionato mondiale riservato alle sole amazzoni, ha visto trionfare la a francese Delphine Garcia-Dubois, vincitrice a Deauville del Prix de la Forêt Verte nel 2010, in sella a La Suvera della scuderia Eledy. Secondo posto per Maria Moneta su Dr Fabulous, davanti a Giulia Coccia e Dindaba. La corsa è inserita nel circuito internazione che prevede la disputa di 23 prove in giro per il mondo.

Questa news è stata letta 1150 volte dal 13 Mag 2011