Lug 23

Merano: si riparte!

Ippodromo MeranoSignori in carrozza, si riparte! Maia riprende il filo lasciato un mese fa e si tuffa nella sua estate. Un tuffo che si riempie d’entusiasmo, puntando l’occhio ai lavori di restyling alla tribuna grande giunti in ormai in… dirittura d’arrivo. Via le impalcature, un scintillante abito nuovo, una ventata di freschezza a un ippodromo che non smette mai di rapirti con il suo ineguagliabile fascino, ora rinverdito.
Si riparte, dunque, e l’avvicinarsi della consegna del cantiere è un respiro d’ottimismo a pieni polmoni. Sette corse, domenica, un lancio della stagione estivo-autunnale (due milioni di euro di montepremi da qui a metà ottobre spalmati in 13 giornate) che è una coda della riunione di primavera e serve in tavola il “menù classico” di Maia - gli ostacoli a braccetto con il piano per gentlemen - che oppone le scuderie di casa a ospiti che scendono da Repubblica Ceca, Slovacchia, Polonia e dalla vicina Austria.
Poco meno di sessanta i partenti complessivi, la prova più sintetica è anche quella più ricca, il Premio UNPCPS (Unione nazionale proprietari) con cinque partenti e 19.000 euro al traguardo. Sintetica ma tutt’altro che scontata, anzi si gioca sul filo dell’equilibrio, cinque pretendenti con storie diverse alle spalle e oggi a misurarsi sullo steeple in versione discendente. Una scelta la si deve pur fare e allora scegliamo Luxury Baby, il grigio di Favero che ha ritrovato lo smalto di una carriera giovanile di primo piano. Ha chiuso la riunione di primavera con un doppio colpo e ha tutte le carte in regola per mirare al tris, a partire da Romano in sella e un alleato di nome Crocicchio. In vero, proprio Crocicchio ha dimostrato di poter essere qualcosa di più di un buon routinier e su di lui ricompare Vana Jr, il talentuoso jockey figlio del trainer ceco. E proprio dai box di suo padre esce Imprezer, un diesel che quando carbura miete vittime. Come nel vittorioso Vanoni 2010, la sua impresa più bella. Quest’anno il suo motore non ha ancora girato al meglio, la pausa estiva sarà servita alla messa a punto? Imprezer non è l’unico che arriva da est, sulla stessa strada viaggia Basso targato Holcak e potrà contare su qualche chilo in meno in groppa rispetto ai tre sopra citati. In fondo alla scala spunta Pucon dal peso piuma, soprattutto se dovesse piovere (e le possibilità sono alte in questo scorcio d’estate dal cielo capriccioso) Contu è pronto a scommetterci.
Il Premio UNPCPS aprirà un pomeriggio che si anima anche di un bel cross intitolato a Oreste de Strobel, nella spettacolare gimcana di Maia torna a destreggiarsi Blanc de Blancs osteggiato da Black Diamond, ancora Favero versus Vana, con altri sei attori pronti ad approfittare dei passi falsi dei più attesi. In cartellone anche due prove in siepi, un riservata ai 4 anni e l’altra per i più esperti, tre sono invece quelle in piano per “gierre” e amazzoni.
Si riparte, signori, e non vedevamo l’ora!

Questa news è stata letta 516 volte dal 23 Luglio 2011