Nov 9

Luigi Camici festeggiato in Campidoglio

CamiciIl Comune di Roma e HippoGroup Roma Capannelle rendono omaggio per i suoi 85 anni ad uno dei più grandi allenatori del galoppo italiano, Luigi Camici. La cerimonia si terrà mercoledì 9 novembre (ore 17) nella Sala Gonzaga in Via della Consolazione 4 dove il decano degli allenatori, che ha spento le candeline il 6 novembre, riceverà un riconoscimento dal delegato alle politiche sportive di Roma Capitale, Alessandro Cochi e dal direttore dell’ippodromo Capannelle, Elio Pautasso. Luigi Camici è un maestro dell’ippica italiana, una vera icona del mondo del turf, che ha collezionato in carriera una lista infinita di successi nelle più prestigiose corse italiane ed estere. Memorabile la grande vittoria nell’Arc de Triomphe con Tony Bin nel 1988. Un’impresa epica che riporta ai tempi del mitico Ribot, vincitore di due edizioni consecutive nel 1956 e 1957. Luigi Camici è un toscano doc che ha diviso la sua vita tra Milano e Roma. Sotto la madonnina è stato assistant trainer del proprietario della Scuderia Mantova, Gino Mantovani, con il quale ha conquistato tre Derby: quelli del 1948 con Leon de San Marco, del 1956 con Barba Toni e del 1959 con Rio Marin. Nel 1976, quando la scuderia Mantova chiude i battenti, il “Sor Luigi” torna a Roma dove non lavora più nell' ombra: è un trainer ufficiale che nel 1988 sella Tony Bin in uno dei risultati più importanti di sempre nella storia dell’ippica italiana: l’Arc de Triomphe all’ippodromo parigino di Longchamp. Deve invece aspettare il 2004 per vincere il suo primo Derby Italiano all’ippodromo Capannelle. All’età di 77 anni il regalo arriva dal grigio Groom Tesse della scuderia L3C di Antonio Lepori, a coronamento di una carriera di impareggiabile profilo.

Questa news è stata letta 627 volte dal 9 Novembre 2011