Dic 19

Arcoveggio: la settimana inizia con la TQQ

Ippodromo BolognaUltima TQQ dell'anno in Via di Corticella, con diciotto anziani dal prestigioso palmares impegnati sulla selettiva distanza del miglio, divisi in tre file omogenee dietro le ali della macchina e con un nutrito novero di potenziali protagonisti a proporsi per il gradino più alto del podio. I migliori sono collocati in terza fila ed un'accurata disamina tecnica consiglia di partire da un piazzato "classico" del livello di Lando Correvo, di dare inoltre fiducia alla generosa e positiva Leticia Bi, passando per una miler provetta come Laurel America, pur non dimenticando il coraggio e la predisposizione alla velocità del veneto Ivanov Bi. Risalendo le fila del compatto schieramento ci si imbatte nel presenzialista Laioz, cavallo tris per eccellenza con Vittorio Ballardini a coordinarne le scelte tattiche, mentre la partnership Iacopo Duke/Vecchione consiglia di non trascurarne le chance, quanto meno in chiave marcatore, poi, citati in rigoroso ordine d'apparizione, binomi come Ikram Ferm/Di Lorenzo, Footing di Re/Di Nardo e Macaone Jet/Vitagliano. Si parte subito all'insegna dei più giovani, con undici debuttanti ad esibirsi nel morbido anello felsineo capeggiati, voci di scuderia, da Parigino Prinz e Paradise Petit, mentre i più rodati coetanei propongono alla seconda il match tra Pepper Wise e Poila, poi, alla terza, cadetti e gentleman di vaglia e pronostico per la stimata Norma Font, briscola che Di Nardo consegna con fiducia a Gianfranco Kersbaum. Il livello tecnico trova evidente accelerazione con il sopraggiungere della quarta corsa, un miglio con dodici anziani al via e Mithical Grif ad inseguire la seconda vittoria consecutiva, mentre alla quinta Oin Baba pare in grado di offrire un esaltante pomeriggio al solito Vecchione e alla sesta Patrizio Baldi e Naima di Piaggia si propongono per un ben remunerato successo. La Tris è ancora lontana, prima infatti andranno in onda la settima corsa, con tre anni di buon livello capeggiati da Orazio ed la ottava, un handicap quanto mai affollato sul quale incombono i penalizzati, Lion By Pass, ed Isaac, mentre tra gli inquilini del primo nastro incuriosisce la specialista Linda Ob, toscana esperta e ben guidata da Antonio Greppi, in grado di reggere senza meno il ruolo di lepre.

Questa news è stata letta 522 volte dal 19 Dicembre 2011