Mar 2

Capannelle: la prima grande domenica

Ippodromo CapannelleChe pomeriggio!Sarà sempre cosi per tre mesi di domenica ma non solo, sono tornate le belle corse, quelle che fanno la differenza e rendono eccezionale lo spettacolo. La stagione primaverile di capannelle decolla e lo fa in grande stile. Sette corse, tre condizionate, una debuttanti, tre handicap, sei volte la pista grande in erba, una per chiudere anche sul dirt. Quattro volte in azione i tre anni, i padroni della stagione, distanze dai 1500 ai 2200 metri. Insomma un gran pomeriggio, su tutti la nobiltà del rientro di un leader, forse il leader della generazione dei tre anni che si rimette in cammino con una meta ben precisa, il premio Parioli a fine aprile. Tutti i binocoli puntati in direzione di Vedelago, il laureato del Primi Passi ma anche un protagonista del Gran Criterium. Riparte dai 1500 di capannelle e non si fanno pregare in sette per sfidarlo, non hanno paura si vede dell’allievo di Polito che sarà ovviamente il cavallo da battere. Contro di lui ecco Mamath il terzo del Berardelli con le carte in regola per fare subito male al rivale, ecco il qualitativo Wognan dalla sontuosa origine, ecco il già rodato e cresciuto Saint Bernard, ecco Marfasul che ha le sue buone linee come Guccione, Legalis e Call Kheley. A Vedelago il turf chiede subito dimostrazione di grande classe, abbiamo bisogno di cavalli importanti che possano farci sognare. Ai maschi di tre anni risponderanno le femmine in corsa identica ma solo in cinque con obiettivo nascosto ma non troppo l’Elena di fine aprile: Floral Art, Just July, Last Night Show, Light Lustre, Rebecca Wawa. Tutto da gustare il qualitativo Optional che ha si perduto la griffe di HP ma non il suo intrinseco valore, è sempre una corsa di spessore e spettacolo e lo dimostrano i 12 in campo tra cui Voldemort, Groom Love, Sopran Hispano, Zahallsim, Al Cuore Ramon, Strepitosus, Forelock insomma un campo eccellente. Ancora i tre anni nel tradizionale Donatello, prova per esordire con 15 al via, oggi forse è una corsa come molte altre, certo il fascino di un campo di soli esordienti resta unico. Cosa resta agli anziani? Due handicap come sempre stuzzicanti a chiudere la giornata e soprattutto per le femmine un miglio ben frequentato: la novità per l’Italia Filly, Exotic Girl, Malagenia, March Madness, Paris to Peking, Santa Grazia, Tender Hugs, Train Deal. Davvero un super pomeriggio ed è soltanto la prima domenica durante la quale gli appassionati presenti potranno gustare anche, dai tantissimi schermi, ogni fase del derby di calcio Roma-Lazio.

Questa news è stata letta 540 volte dal 2 Marzo 2012