Apr 11

Vinovo: grande trotto nell'uovo

Ippodromo TorinoUn sapore dolce resta in bocca ai tanti appassionati presenti oggi a Vinovo, non soltanto per il tanto cioccolato offerto, in sintonia con il clima pasquale.
Il Campionato Europeo dei 5 anni Trofeo Better, pur orfano di qualche nome estero e interamente popolato da indigeni, si annunciava quale piatto forte e non ha tradito, regalando una retta palpitante, risolta in una manciata di centimetri dal ritrovato Nesta Effe, vincitore da 1.13.6, capace di precedere lo stra-favorito Napoleon Bar di un solo millesimo. Interminabili gli attimi del dopo arrivo, trascorsi a braccetto da Roby Vecchione e Enrico Bellei impegnati in un valzer dialettico all’insegna del “hai vinto tu, no ho vinto io…” anche se dalla tribuna l’impressione che Nesta l’avesse spuntata è parsa subito plausibile. Terzo l’ottimo Newyork Newyork, lungamente all’esterno ma ancora incisivo in fondo.
Sulla stregua della kermesse europea un’ottima edizione del Città di Torino Trofeo MSC Crociere, da quest’anno abbinato al marchio MSC Crociere, risolto di spunto da una debordante Orsia, inattesa quanto efficace nel regolare una qualificata compagnia a media di 1.14.0, non trascendentale rispetto ad altre edizioni anche recenti, ma di ottima fattura. La pupilla di Alex Gocciadoro ha atteso la lunga retta torinese per esaltarsi in una progressione devastante, travolgendo Owen Cr prima e Obama Gar poi, i due più attesi. Il bravo “Goccia” non finiva di ripeterlo: “ho vinto in mano….” e tanto basta per proiettarsi tra i maschi del Gran Premio d’Europa in scena a Milano il 25 aprile. Obama ha comunque ben corso finendo secondo, terzo un ottimo Orione degli Dei, il solo Owen ha palesato qualche problema finendo risucchiato dalla truppa e fuori dal marcatore.
Il respiro europeo del pomeriggio ha fatto salda leva sul Campionato Europeo Allievi, strutturato su quattro prove e aperto a tredici rappresentanti delle nazioni affiliate all’UET. Onore e merito al bravissimo olandese Sven Schrall, ventitre anni sulla carta d’identità, ben nascosti dalla verve con cui ha ipotecato la manifestazione già alla terza prova con il successo di Olandadir, avendo vinto la prima batteria su Nabila d’Esi e limitato i danni nella seconda su Generale del Pino. Per la cronaca gli ha fatto da degno avversario il tedesco Victor Gentz, brillante secondo; a completare il podio il norvegese Herman Tvedt. Settimo in classifica generale il nostrano Edoardo Bacalini, bravo ma poco fortunato nelle quattro prove.
A conti fatti una giornata da circoletto rosso, ideale apertura di una primavera nella quale la Torino del Trotto giocherà da protagonista con un adeguato numero di convegni (finalmente!!!) tra i quali spicca la data del 22 aprile, quando a tener banco sarà l’edizione 2012 del Costa Azzurra.

Questa news è stata letta 484 volte dal 11 Aprile 2012