Apr 13

Laghat e Teatrallegria alle Capannelle

LaghatDomenica 15 aprile è una giornata davvero particolare all’ippodromo di Roma Capannelle. Laghat, il cavallo cieco recentemente alla ribalta delle più importanti tribune mediatiche italiane, sarà impegnato in pista e avrà su di sé l’attenzione di un gruppo di supporter d’eccezione: i ragazzi del gruppo Teatrallegria, finalisti nel popolare reality Italia’s Got Talent.
Lo scorso 21 marzo, in occasione della giornata mondiale della disabilità, il programma Matrix di Alessio Vinci ha raccontato le esperienze vincenti dei ragazzi e del cavallo cieco ponendo l’accento sull’integrazione sociale e sul fatto che la disabilità non può e non deve essere una barriera alla vita.
Hippogroup Roma Capannelle interpretando il desiderio di uno dei giovani protagonisti di assistere dal vivo ad una corsa di Laghat ha invitato i rappresentanti dell’Associazione Trisomia 21 Onlus di Firenze (di questa fa parte Teatrallegria) a seguire il loro beniamino durante uno dei suoi impegni in pista. L’incasso al botteghino della giornata sarà interamente devoluto alla Onlus ed anche alcune associazioni di categoria faranno le proprie donazioni.
Due storie, quella del cavallo cieco e dei talentuosi ragazzi di Teatrallegria, che raccontano il riscatto sociale di chi riesce a superare la disabilità per fare ciò che ama. Laghat è quasi del tutto cieco a causa di una micosi che lo ha colpito ad entrambi gli occhi da puledro. Dal mondo dell'ippica e dal suo proprietario Federico De Paola, che è anche il suo allenatore e il suo fantino ha ricevuto un trattamento speciale, tanto che a differenza degli altri purosangue che vivono in un box, lui gode della comodità di una capanna nel parco di San Rossore, a Pisa, che condivide con una cavalla grigia perché non ama stare solo.
Laghat ha ripagato tutte queste attenzioni con le vittorie, ben 19, l’ultima il 23 febbraio all'ippodromo pisano del Prato degli Escoli dove, in un campo di 15 partenti, ha trionfato di due lunghezze e mezza, accendendo l’entusiasmo dei media e del pubblico.
Proprio come per i ragazzi dell’At21 che hanno saputo conquistare l’accesso alla finale del popolare programma tv Italia’s Got Talent portando in scena un emozionante spettacolo di mimo che ha convinto e appassionato i tre giurati del programma di Canale 5: Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi.
ASSOCIAZIONE TRISOMIA 21 ONLUS DI FIRENZE
L’Associazione Trisomia 21 Onlus di Firenze, che tra le innumerevoli attività abilitative svolge anche quella di teatro, ha l’obiettivo di favorire il migliore sviluppo possibile delle persone con Sindrome di Down e una loro reale integrazione sociale. Fondata nel 1979 da un gruppo di famiglie, associa più di 200 persone e svolge un'intensa attività sul piano sociale, culturale e riabilitativo. Trisomia 21 Onlus Firenze è aderente al CoorDown (Coordinamento Nazionale della persone con sindrome di Down). Per maggiori informazioni: www.at21.it
LAGHAT, LA LUCE DENTRO
Laghat, baio oscuro di 9 anni, è nato il 15 marzo del 2003 dallo stallone Diktat e dalla fattrice Laura’s Show nell’azienda agricola di Rosati Colarieti, uno dei maggiori allevamenti italiani. Da puledro viene colpito da una micosi ad entrambi gli occhi che ne pregiudica irrimediabilmente la vista. Nonostante l’handicap debutta in pista il 18 gennaio del 2006 in una corsa a vendere vincendo di 5 lunghezze. Il suo palmares si è poi riempito di belle pagine: ha vinto infatti diverse corse in giro per l’Italia, montato dal suo proprietario/allenatore Federico De Paola ma anche da altri fantini come Colombi, Virdis, Sulas, Lobina e Mirco Demuro. Da Varese a Firenze, da Roma a Livorno, fino a Pisa, nel giro di cinque anni Laghat ha portato a casa diciannove corse e una lunga serie di ottimi piazzamenti per un totale di oltre 87mila euro di premi vinti.

Questa news è stata letta 564 volte dal 13 Aprile 2012